Ultime Notizie

Cellule Staminali migliorano le funzioni motorie dopo un ictus

L’impianto di cellule staminali adulte nelle aree cerebrali colpite da ictus permetterebbe una rigenerazione tale da migliorare i sintomi motori dei pazienti.
E’ quanto rivela uno studio condotto dai ricercatori della Stanford University, 18 pazienti  sono stati coinvolti,  erano stati colpiti da ictus cerebrale dai 6 ai 36 mesi prima di ricevere il trattamento, l’ictus aveva compromesso le funzioni motorie dei pazienti, alcuni dei quali non potevano più muovere un braccio, altri non riuscivano a camminare.
Le cellule staminali adulte prelevate dal midollo osseo  di donatori e modificate per assumere le funzioni neurali, iniettate nelle aree lesionate sono state capaci di scatenare una riparazione neurale.
Il danno alle cellule cerebrali in caso di ictus dovuto all’improvvisa ostruzione o rottura di un vaso è dovuto all’ischemia ovvero la mancanza di ossigeno. Bisogna andare con cautela afferma il neurochirurgo della Stanford University Gary Steinberg circa le prospettive future di questo tipo di procedura anche se i pazienti sono migliorati.
Attualmente in caso di ictus solo un intervento tempestivo può evitare o ridurre i danni permanenti e ridurre la mortalità. Il professor  Steinberg, da anni al lavoro sui trattamenti con cellule staminali sottolinea come l’importanza dello studio sta nel fatto che potenzialmente potrebbe rivoluzionare l’idea  di quello che accade dopo un ictus in particolare spiega  “l’idea che una volta il danno è fatto, il cervello non recupera più restando bloccato se riusciamo a capire come riparare le strutture danneggiate possiamo far ripartire i circuiti cerebrali”.


Ambra Leanza

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.