Ultime Notizie

La percezione del tempo viene influenzata dalle nostre aspettative

State partendo per un lungo viaggio, nella vostra auto i bagagli sono ben sistemati. Nulla è fuori posto. Con l’euforia del caso vi sedete e cercate di immaginare, fantasticare. Come sarà? Vi divertirete? In che modo passerete il tempo? Vi perdete, con i pensieri, in quello che sarà. Qualcosa di inimmaginabile – il futuro che tanto ci sconcerta e ci affascina – scorre nei meandri della vostra mente. Il viaggio vi pare interminabile, no? Non vedete l’ora di arrivare. Vi tremano le mani e la voce. Ma come mai i viaggi di andata sono sempre – o almeno di questo è convinta la nostra mente – più lunghi? Perché quando ritorniamo il tragitto ci sembra più breve?


Per gli scienziati che hanno condotto tre diversi esperimenti tra Olanda e Stati Uniti si tratta di uno scherzo della nostra mente.
Si chiama “effetto da viaggio di ritorno” (o “return trip effect”) e fa percepire la strada di rientro del 17-22% più breve.
Ma perché accade?
Certo, i chilometri e il tempo sono uguali, ma le aspettative sono differenti – ed è questo il segreto.
All’andata l’entusiasmo e la voglia di arrivare creano un effetto dilatante sul tempo che scorre, mentre al ritorno le idee si conformano alla realtà e si è meno propensi a vagheggiare.


L’effetto si verifica sia per quanto riguarda viaggi in auto che per quelli in autobus o in bicicletta; inoltre anche vedere un video di qualcuno che viaggia provoca questo strano effetto. Quando però un viaggio si fa spesso tutto ciò si attenua: ciò dipende dal fatto che ci si aspetta qualcosa che è molto vicino alla realtà quindi le aspettative si placano… insomma la ripetitività evita abbagli riguardo il tempo.
Questo studio è utile anche per altri argomenti: quando si legge un libro o si guarda un film, la seconda volta (sia essa seconda visione o seconda lettura) sembra più veloce della prima.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.