Ultime Notizie

Vertice Nato a Varsavia: possibile rafforzamento militare in Europa Orientale

Si terrà oggi e domani, 8 e 9 luglio, un vertice Nato a Varsavia per discutere sulla possibilità di rafforzare la presenza militare internazionale nell’Europa Orientale. Le strade della capitale polacca sono blindate già da questa mattina presto e contano la presenza di 6.000 uomini delle forze di polizia. La riunione è stata voluta dalla Polonia in accordo con i Paesi baltici (Estonia, Lettonia e Lituania) per timore delle mire espansionistiche russe, che pare si siano rivolte proprio verso gli ex-Paesi comunisti. Sostenitrice delle forze ucraine durante la crisi di Crimea, la Polonia ha stretto sempre più i suoi rapporti con Kiev ed ora teme che nell’est dell’Europa possano esserci a breve “altre Crimee”. 


Il vertice Nato, a cui parteciperanno tutti i 28 Paesi membri, discuterà a proposito dell’installazione di uno scudo antimissile alle porte con Mosca, coadiuvato dalla presenza di contingenti militari dei quattro Paesi minacciati (Polonia, Estonia, Lettonia, Lituania) a scopo difensivo. Per marcare la presenza della Nato in un’area strategicamente importante per la Russia, potrebbero essere avviate anche esercitazioni militari.


Se ciò avvenisse, la Russia di Putin potrebbe reagire in maniera tutt’altro che positiva. Si attende, di conseguenza, il prossimo consiglio Nato-Russia previsto per il 13 luglio, per capire in che misura le decisioni prese in questi giorni a Varsavia possano influenzare i rapporti futuri con il Cremlino. Argomenti di discussione dell’incontro saranno, infatti, la lotta al terrorismo, la crisi libica e siriana nonché la questione immigrazione nel Mediterraneo. L’obiettivo sarà, in ogni caso, quello di favorire una politica di distensione e collaborazione tra Russia ed Occidente. Putin, a tal proposito, si è detto pronto a raggiungere un accordo con la Nato. E a chi paventa un possibile isolamento della Russia e una frattura con gli Stati Uniti e l’Unione Europea, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha risposto che “una sicurezza durevole in Europa si può ottenere solo con la Russia, non contro la Russia”. La via del dialogo sembra, insomma, quella più auspicata e condivisa dai capi di Stato occidentali.



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.