Ultime Notizie

Bolivia nel caos: torturato e assassinato vice ministro

La Bolivia è nel caos dopo lo sciopero dei minatori che va avanti da giorni ad oltranza: ci sono stati scontri furiosi tra i manifestanti e le forze dell'ordine e i feriti sono tantissimi da entrambe le parti.



Scontri mai così gravi
Il Vice Ministro dell'Interno, Rodolfo Illanes è stato brutalmente assassinato nella località di Panduro, che si trova circa a 80 chilometri dalla capitale La Paz, dopo essere stato rapito e tenuto in ostaggio per alcuni giorni. Illanes è stato seviziato e torturato dai suoi rapitori prima di essere assassinato: i dimostranti impediscono anche di recuperare il corpo.
Un assistente del Vice Ministro è riuscito a fuggire e ha raccontato di essere stato anch'egli torturato e di avere subito ogni genere di sopruso, ma di essere riuscito ad approfittare di un momento di distrazione dei carcerieri per darsi alla fuga.


I minatori lamentano condizioni di lavoro al limite della sopportazione umana in un ambiente estremamente pericoloso e stipendi molto bassi, che non permettono loro di sopravvivere degnamente. Da quando sono iniziati gli scontri sono tre i manifestanti morti e tanti sono i feriti; il rapimento e l'uccisione del Vice Ministro non sono altro che l'apice di un clima di tensione che sta piano piano investendo tutta la società boliviana. In Bolivia la povertà e la disoccupazione sono alle stelle e molto spesso il lavoro in miniera è l'unico che consente ad intere famiglie di avere un minimo reddito, ma quel reddito è troppo basso per una vita dignitosa.
Purtroppo un fatto gravissimo come la morte di un importante esponente del governo sta danneggiando gli stessi minatori, perché Illanes era andato a Panduro per cercare di aprire un dialogo serio con i rappresentanti dei lavoratori di miniera.
Si susseguono numerosissimi i blocchi stradali e da martedì la situazione si è fatta ancora più incandescente e gli scontri si sono fatti più frequenti e violenti: si spera che le parti riescano al più presto a trovare un accordo.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.