Ultime Notizie

Continua la battaglia di Aleppo

Intorno e negli stretti vicoli polverosi della città siriana di Aleppo, famosa un tempo per il suo sapone, continua la battaglia per liberare tutti i quartieri dai miliziani dello Stato islamico e di altre organizzazioni islamiste che da tempo occupano la città. 



Una città ridotta in macerie 
La lotta tra l'esercito regolare siriano e le milizie islamiste si fa ogni giorno più intensa e sono già tantissime le vittime civili, tra cui donne e bambini, mentre molti altri sono gli abitanti della città trattenuti con la forza come ostaggi dai miliziani del sedicente Stato islamico. Secondo l'ONU ci sarebbero ancora 250000 abitanti rimasti nella parte orientale della città, costretti a vivere in condizioni pietose senza nessun genere di prima necessità come cibo e medicinali. Solamente nell'ultima settimana sono stati 130 i civili che hanno perso la vita durante scontri a fuoco e bombardamenti, mentre negli ultimi 4 anni la vittime sono state oltre 250000. Sono più di un milione gli abitanti di Aleppo che sono stati costretti a fuggire a causa della distruzione delle loro case e che ora vivono ammassati in condizioni disastrose in grandi campi profughi. 
Sin da subito si era capita la grande importanza strategica di Aleppo, che ha sempre rappresentato uno snodo fondamentale sia per il governo siriano, sia per le milizie jihadiste, e per questo la lotta per la sua riconquista dura ormai dal 2012 e diventa ogni giorno più difficile. 


L'aviazione russa sta aiutando la riconquista di Aleppo con bombe che mirano a colpire gli avamposti jihadisti, mentre i militari siriani si muovono via terra e cercano di sfondare le linee nemiche in ogni modo. Le milizie islamiste hanno fatto sapere di essere riuscite a rompere l'assedio, ma sia i siriani che i russi hanno smentito la notizia definendola solo una operazione di propaganda. 
In tutta la Siria la situazione è molto caotica e nella battaglia tra esercito regolare e miliziani jihadisti, gli unici a trarne profitto sono trafficanti e signori della guerra senza scrupoli. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.