Ultime Notizie

Aceto di mele: proprietà e benefici

L’aceto di mele era noto in Mesopotamia già dal 5000 a. C e gli stessi Cinesi, nel 1200 a.C., ne facevano uso quasi come fosse un medicinale. Ne troviamo traccia anche nei testi sacri, sia nel Vecchio che nel Nuovo Testamento, e i Romani lo utilizzavano per depurare l’acqua da possibili infezioni. Arrivando invece fino al ‘700, pare che venisse impiegato come tonico ricostituente e fosse considerato come un prodotto altamente pregiato. 



L’aceto di mele si ottiene dalla fermentazione del sidro di mele che avviene in apposite botti di legno. Qui il prodotto viene lasciato fino a quando non raggiunge un certo tasso di acidità. Poi viene imbottigliato e lasciato a stagionare, proprio come il vino. Rispetto all’aceto bianco, quello di mele ha un colore giallo-marrone.
Si può preparare in casa l’aceto di mele. Basteranno 10 mele biologiche, dell’acqua e un po’ di pazienza perché ci vogliono circa sette mesi di fermentazione. L’aceto di mele possiede numerose proprietà contiene vitamine A, B1, B2, B6, C, E, minerali (calcio, fosforo, sodio, potassio e zolfo), oligoelementi (magnesio, ferro, rame e silicio), aminoacidi, enzimi, acidi di frutta e pectina.
E’ un buon antiossidante, quindi aiuta a combattere i radicali liberi riducendo i processi dell’invecchiamento cellulare, ma svolge anche un’azione antitumorale. Note da tempo sono le sue proprietà antinfiammatorie e antiparassitarie, che riescono a eliminare batteri e infezioni. Può essere usato anche per ridurre la febbre, si possono fare delle spugnature di aceto di mele sulla nuca e sui polsi e come antinfiammatorio, si può massaggiare tiepido sulle parti doloranti.
L’aceto di mele riduce la possibilità di formazione di calcoli alla vescica e a tenere a bada i sintomi delle allergie.


Aiuta a stimolare la diuresi, aiutando ad espellere le tossine del corpo e regolando il pH. Il potassio presente nell’aceto di mele aumenta la resistenza muscolare, mentre usato per i risciacqui mantiene il cavo orale al riparo da alitosi e afte, oltre a prevenire il mal di gola.
Infine, riuscendo ad abbassare il colesterolo nel sangue e la pressione, risulta essere un valido alleato per la salute del cuore. Uno studio condotto nel 2001 ha verificato che l’acido acetico può ridurre la pressione sanguigna.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.