Ultime Notizie

Attacchi di panico: cause, sintomi e rimedi naturali

L’attacco di panico arriva all’improvviso e si caratterizza per una forte sensazione di malessere diffuso, nasce da un’ansia molto forte ed è accompagnata da diversi sintomi sia fisici che psicologici.
Gli italiani che soffrono di questo disturbo sono ben due milioni, sia uomini che donne, l’arco di età va dai sedici ai sessant’anni, molto raramente si sviluppano attacchi di panico in soggetti di dodici o tredici anni.
Gli attacchi di panico possono avvenire per diverse cause. In genere, però, essi hanno origini in quei soggetti che sperimentano dei conflitti interiori non risolti. Questi ultimi, infatti, creano nell’individuo delle vere e proprie tensioni che, in situazioni particolari, danno vita alla rievocazione di sensazioni come la minaccia o una forte insicurezza.
Tra le cause più specifiche rientra l’abuso di sostanze psicotrope (le quali creano forti allucinazioni), lo stress o fobie molto persistenti, presenti prima dello scoppio del primo attacco di panico. Nel complesso è corretto affermare che all’origine dell’attacco di panico può esserci sia una causa biologica (malfunzionamento della zona del cervello deputata a scatenare la reazione di difesa allo stress, ossia esso segnala un pericolo laddove nella realtà non ve ne sono) oppure una predisposizione genetica.


I sintomi tipici dell’attacco di panico sono il tremore, le palpitazioni, la sensazione di soffocamento, la nausea, le vertigini, i brividi e la sudorazione eccessiva. Viceversa, sono definiti sintomi di natura cognitiva, la sensazione di perdere il controllo su se stessi, sulle proprie azioni e sui propri impulsi. Il tempo nel quale si scatena un attacco di panico è di pochissimi minuti, esso generalmente avviene in episodi brevi.
Numerosi sono i rimedi naturali per combattere gli attacchi di panico troviamo:
Passiflora: le sue parti aeree sono utilizzate per la preparazione di tisane o tinture madri per trattare tutti i disturbi del sistema nervoso, compresi i relativi sintomi (ansia e attacchi di panico);
Avena: ideale in caso di attacco di panico giacché può essere assunta sia come alimento semplice sia come tintura madre per tenere sedato il sistema nervoso centrale, per curare l’insonnia e calmare gli stati d’ansia;
Valeriana: molto nota per le sue proprietà calmanti, la sua radice è utilizzata per trattare innumerevoli disordini a livello del sistema nervoso. Essa è molto utilizzata per calmare manifestazioni gravi di ansia, stati di estrema agitazione, tremori vari, crisi di angoscia e crampi all’addome.


Altri rimedi naturali per trattare gli attacchi di panico provengono dai Fiori di Bach. Essi consentono di non lasciarsi prendere troppo dalle emozioni negative tipiche degli attacchi di panico, soprattutto quando il soggetto si sente spaventato, terrorizzato da una situazione specifica. Tra questi troviamo:
La Rock Rose: ottimo rimedio per sentimenti di panico e terrore, soprattutto quando la persona in oggetto non riesce a smettere di tremare, è paralizzato, tale rimedio infonde coraggio e contribuisce nel mantenimento della calma;
Il Cherry Plum: esso è utile quando l’individuo avverte la paura esasperata di perdere il controllo di se stesso, temendo altresì’ di commettere azioni bruttissime di cui poi potersene pentire;
L’Aspen: questo rimedio aiuta tantissimo a tenere sotto controllo i pensieri ossessivi e rallenta la produzione degli stessi nella mente del soggetto. L’Aspen è utile anche quando il soggetto è in preda a tremori e sudorazioni durante il sonno.
Quando l’attacco di panico arriva, l’unico modo per sconfiggerlo è imparare a fronteggiarlo. La prima cosa è accettarlo, respirare con la pancia e parlare a se stessi dicendosi che è solo un momento e che a breve passerà, se si ritiene necessario rivolgersi ad uno specialista.

Ambra Leanza

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.