Ultime Notizie

Corea del Nord: pronti ad un sesto test nucleare


Continua la tensione in Corea del Nord. Fonti ufficiali informano che il Paese potrebbe condurre un sesto test nucleare sotterraneo a breve, di potenza superiore rispetto ai precedenti. Le preoccupazioni della comunità internazionale sono rivolte, in particolare, alla capacità del governo nordcoreano di montare testate nucleari sui missili balistici. Ciò, infatti, renderebbe il Paese perfettamente in grado di condurre un attacco nucleare e di competere con gli Stati Uniti.



La Corea del Sud, dal canto suo, in risposta a tali minacce fa sapere di essere pronta a condurre un’offensiva di tale potenza da radere completamente al suolo la capitale nemica Pyongyang, qualora i vicini del Nord accennassero anche minimamente alla volontà di usare il proprio arsenale nucleare.
Una fonte non ufficiale ha annunciato, secondo quanto riportato dalla BBC, che per il prossimo esperimento potrebbe essere utilizzato l’ultimo tunnel disponibile sotto le montagne di Punggye-ri, nel nord-est del Paese. Pertanto, unità di Intelligence a Seoul e Washington sono al lavoro per monitorare attentamente situazione.



Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha già preso accordi per imporre ulteriori sanzioni al Paese, dopo averne vietato e condannato già due volte solo nel 2016 i progressi in campo nucleare. Stati Uniti e Russia hanno annunciato prossimi incontri per discutere del problema e per decidere sul da farsi. Si pensa, in particolare, di bloccare l’afflusso di petrolio. Ma il giovane presidente nonché dittatore, Kim Yong-un, sembra non avere alcuna intenzione di cedere e sorride beffardo alle minacce provenienti dall’esterno. La sua sicurezza e determinazione fa tremare gli esperti ed il mondo intero in quanto l’arsenale nucleare di cui lo Stato realmente dispone potrebbe essere superiore alle aspettative. In allarme la Corea del Sud, teoricamente ancora in guerra con il Nord in quanto il conflitto del 1950-1953 si risolse con un armistizio che non fu mai ratificato in un trattato.
Non meno in ansia gli Stati Uniti, più volte etichettati come bersaglio prioritario dallo stato comunista. Alta la tensione anche in Giappone.



Il possesso di armi nucleari viene giustificato dal governo nordcoreano come uno strumento necessario al Paese per mostrare la propria capacità di resistenza ad eventuali attacchi esterni. Se ne fa, insomma, una questione di “dignità nazionale” contro la pretesa del capitalismo di imporre le proprie logiche e la propria egemonia. A fare ancora più rabbia ai nordcoreani è la decisione del governo di Seoul di installare missili balistici al confine con il Paese in occasione dell’annuale esercitazione militare svolta in cooperazione con gli Stati Uniti. Un pretesto, insomma, quello della Corea del Sud, per prepararsi e prevenire il peggio.



In questo scenario incerto, che riporta la mente agli anni bui del cosiddetto “equilibrio del terrore” del XX secolo, un ruolo fondamentale potrebbe essere svolto dalla Cina, storica alleata della Corea del Nord. Questa è chiamata, infatti, a bilanciare le due parti in contrasto da una parte tentando di non far mancare il proprio appoggio alla politica di sanzioni voluta dalla comunità internazionale e, dall’altra, evitando di inimicarsi il suo volubile vicino.
Cronologia dei test nucleari in Corea del Nord condotti nel sottosuolo di Punggye-ri:
 Ottobre 2006: il primo test nucleare provoca un terremoto di magnitudo 4.3;

- Maggio 2009: via al secondo test  nucleare. Il terremoto che ne consegue tocca magnitudo 4.9;

- Febbraio 2013: un terzo test nucleare è responsabile di un terremoto di magnitudo 5.1;

- Gennaio 2016: quarto test nucleare esattamente uguale al precedente. La magnitudo si arresta a 5.1;

- Settembre 2016: il quinto test nucleare mostra l’accresciuta potenza dell’arsenale nordcoreano. Questa volta la scossa che segue è di magnitudo 5.3.
Anna Rita Santabarbara

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.