Ultime Notizie

In Turchia mancano gli insegnanti

Anche in Turchia con l'arrivo del mese di settembre sono iniziate le scuole e migliaia di studenti di ogni età sono tornati a ripopolare le classi dove si tengono le lezioni; sarebbe tutto normale se non fosse che l'istruzione turca sta soffrendo di una grave carenza di docenti.



L'istruzione dopo il fallito golpe
Dopo il fallito golpe del 15 luglio moltissimi insegnanti e docenti universitari sono stati licenziati e poi arrestati con l'accusa di essere stati simpatizzanti dei golpisti e del partito del leader religioso Fethullah Gulen, che da anni vive in esilio negli Stati Uniti ed è considerato l'ispiratore del fallito colpo di Stato.
Quest'anno al rientro in classe i ragazzi turchi hanno cantato insieme l'inno nazionale, hanno fatto un minuto di silenzio per coloro che hanno perso la vita la notte del golpe e poi hanno dovuto giurare fedeltà alla patria per evitare che in futuro si possano verificare altri colpi di Stato. Secondo Erdogan è importante che a scuola si insegni la fedeltà al proprio Paese perché le giovani menti degli studenti non siano mai più contagiate dalle idee eversive di coloro che il Presidente chiama “i nemici del popolo turco traditori della patria”. A tutti è stato distribuito un opuscolo dal titolo molto eloquente: “ Il trionfo della democrazia, il 15 luglio e la memoria dei martiri”, in cui viene spiegato il significato di quella notte e viene elogiato il coraggio di quanti sono scesi in strada per opporsi al golpe a costo della vita.


Sono stati anche proiettati alcuni video in cui vengono mostrati carri armati e aerei da guerra ad Ankara, gli scontri nelle strade della capitale e viene spiegato il significato del colpo di Stato.
Nonostante la propaganda del regime l'istruzione turca soffre di una carenza di organico di quasi 50000 insegnanti e, dopo la chiusura di molte scuole considerate affiliate al partito di Gulen, gli studenti sono stati trasferiti in altri istituti e questo ha fatto sì che ci siano classi sovraffollate in cui è molto difficile sentire le lezioni. 


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.