La connessione tra bugie e relazioni interpersonali - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

La connessione tra bugie e relazioni interpersonali

Share This
Avete qualche segreto da nascondere? Be’, datemi le vostre e-mail e vi dimostrerò a chi celate qualcosa.
L’Università del Maryland (USA) ha, a tal proposito, organizzato uno studio minuzioso e preciso con 61 persone coinvolte. A capo della ricerca, Yla Tausczik. Tra i partecipanti c’era chi aveva tradito il proprio partner, chi gestiva una linea erotica all’insaputa dei genitori, chi aveva problemi di salute o finanziari e molto altro.
Ma cosa accade quando abbiamo un segreto?


Dopo aver esaminato 59mila messaggi – notando variazioni di durata, di linguaggio e frequenza – i ricercatori hanno capito che tendiamo a essere più presenti con le persone, quando abbiamo qualcosa che queste non devono sapere. I nostri messaggi si allungano, mostrano “ipervigilanza” e interesse eccessivi (come se volessimo concentrale l’attenzione sul rapporto), sono più frequenti. C’è quasi uno sforzo, notano gli studiosi, per sembrare normali, tranquilli, rilassati. Si è più socievoli, più disponibili. Si tende inoltre a imitare il linguaggio di chi ci scrive, per enfatizzare la vicinanza, e si usano termini emotivi.


Insomma, c’è una grossa connessione tra relazioni interpersonali e segreti.
I ricercatori esultano: un giorno potrebbero esistere software automatici per rilevare le bugie.


Post Bottom Ad

Pagine