Ultime Notizie

Le mille virtù dell'olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva (EVO) è l’unico olio presente nella dieta mediterranea richiamandone pienamente lo spirito e la cultura. Apprezzato in tutto il mondo, l’olio EVO deriva dalla mera spremitura a freddo delle olive (senza alcun additivo), garanzia di una lunga conservazione di tutte le sue componenti nutrizionali.



L’apporto nutrizionale del noto condimento e le sue notevoli proprietà curative sono state dimostrate da numerosi studi scientifici. Esso è ricco di antiossidanti (Vit E, Acido oleico, polifenoli), di sostanze con proprietà antinfiammatorie e acidi grassi essenziali. Queste proprietà rendono l’olio EVO un prezioso alleato per la salute, infatti  aumenta il colesterolo buono (HDL), abbassa il colesterolo cattivo (LDL), migliora l’assorbimento intestinale delle vitamine liposolubili (A,D,K,E) e favorisce la digestione. L’adesione ad un regime di tipo mediterraneo, in cui l’olio evo rappresenta la principale fonte di grassi, contribuisce a : prevenire le malattie coronariche, controllare la glicemia dei diabetici, tenere d’occhio il sovrappeso, prevenire l’insorgenza di tumori come quelli al seno e al colon. Quest’ultimo aspetto è stato dimostrato da una recente analisi condotta su circa 14000 individui abitudinari consumatori di olio EVO. In linee di cellule di carcinoma mammario, l’acido oleico si è dimostrato in grado di ridurre i livelli dell’oncogene Her-2/neu, una proteina essenziale per lo sviluppo del carcinoma, espressa in quantità estremamente elevate nel 25% delle neoplasie mammarie, e predittiva di una peggiore prognosi. Recentemente è stato dimostrato inoltre che l’olio EVO aumenta la biodisponibilità nel sangue di composti con alto potenziale preventivo nei confronti dei tumori, come ad esempio il licopene (di cui sono particolarmente ricchi i pomodori). La concentrazione nel plasma di licopene aumenta drasticamente in seguito alla cottura o al condimento a crudo del pomodoro con olio EVO. Se assumessimo grassi insaturi di sua derivazione potremmo registrare una riduzione del rischio di carcinoma mammario del 33%, di carcinoma colorettale del 22%, nonché di altri tumori del tratto aerodigestivo superiore (orofaringe, laringe, esofago). L’olio EVO svolge inoltre un’azione benefica nello sviluppo del sistema nervoso:  in età adulta, grazie all’azione antiossidante dell’acido oleico, dei polifenoli e della vitamina E, ci preserva dalle malattie legate al rallentamento e al deterioramento delle funzioni cerebrali, come ad esempio la malattia di Alzheimer. Tali malattie vengono in parte determinate da un eccesso di radicali liberi che, legandosi alle componenti essenziali della cellula nervosa, ne alterano la struttura e ne favoriscono la degenerazione. Un recente studio condotto dall’Università di Chicago ha dimostrato come l’oleocantale, sostanza responsabile del sapore pungente dell’alimento, interferisca con l’azione di proteine neurotossiche coinvolte nel morbo di Alzheimer


L’olio EVO è il più digeribile e il più sano tra i grassi ed ha un effetto benefico su tutto il sistema gastrointestinale. L’acido oleico infatti riduce la produzione di acido cloridrico prevenendo  gastriti ed ulcere, accelera il transito del tratto intestinale facilitando la regolarità, aumenta la secrezione  della bile ostacolando l’insorgenza di calcolosi biliare. Rappresenta inoltre un elemento cardine della dieta del paziente affetto da diabete mellito, in quanto riduce i livelli di zuccheri nel sangue e la resistenza all’insulina. Il prezioso condimento ha un effetto benefico sul nostro apparato osteoarticolare poiché facilita l’assorbimento della vitamina D, importante per il nostro scheletro e ,grazie alla potente azione anti-infiammatoria e antiossidante dell’oleocantale, è  un efficace alleato terapeutico nell’artrosi. Recenti studi hanno dimostrato l’azione protettiva dell’olio EVO da diverse patologie cutanee quali la psoriasi, l’acne, la dermatite atopica e altri tipi di eczema. Altre azioni positive dell’olio, dovute essenzialmente al potere antinfiammatorio dei polifenoli e dei tocofenoli, sono la capacità di attenuare il bruciore di scottature e ustioni, di cicatrizzare le ferite e di bloccare alcune forme degenerative legate all’invecchiamento delle cellule. Infine è particolarmente indicato durante la gravidanza. Difatti grazie al suo rapporto ottimale tra acidi grassi polinsaturi, saturi e monoinsaturi (acido linoleico e oleico) stimola la mineralizzazione delle ossa e previene rischi emorragici nel nascituro. L’oleocantale invece, grazie alla sua azione protettiva verso la mucosa gastrica, scongiura l’insorgenza di esofagiti da reflusso, particolarmente frequenti nell’ultimo trimestre. In generale l’olio EVO contribuisce a prevenire alterazioni metaboliche quali il diabete gravidico e la stipsi. Ovviamente il consumatore deve sapere che l’olio, oltre alle caratteristiche salutistiche descritte, potrebbe presentare dei rischi dovuti proprio alla sua natura di sostanza grassa. Ogni cucchiaio di olio apporta circa 90 kcal. La dose consigliata è di 4 cucchiai al giorno, considerato che un cucchiaio corrisponde a circa 12 gr e un grammo corrisponde a 9,5 calorie. Consigliato per friggere, l’olio extravergine ha un elevato punto di fumo (arriva a 180°) e quindi per degradarsi e sprigionare composti tossici, deve raggiungere temperature molto elevate.

Dott.ssa Daiana Rizzo (Biologa nutrizionista)

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.