Un viaggio nella preistoria con Google Arts and Culture - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Un viaggio nella preistoria con Google Arts and Culture

Share This
Una grande esposizione virtuale in cui scoprire in modo moderno e interattivo la storia naturale. All'indirizzo g.co/naturalhistory e sull'app Google Arts and Culture è stata creata una sezione specifica in cui si possono trovare informazioni, visionare immagini, video e tour virtuali 3D che riguardano le ere preistoriche. Il team di Google ha collaborato con numerosi esperti (ecologi, paleontologi e biologi) per raccogliere in un unico spazio fossili di animali scomparsi e ricostruire le loro abitudini e i loro comportamenti. 



Il drago marino del Giurassico, presente sulla Terra all'incirca 180 milioni di anni fa, è una delle più sorprendenti ricostruzioni che si possono vedere sul nuovo spazio di Google Arts and Culture, come il Rhomaleosaurus - i cui resti sono stati rinvenuti in Gran Bretagna e attualmente sono conservati al Museo di storia naturale di Londra – che è stato riportato in vita grazie alla modalità VR a 360 gradi. Nuove tecnologie e dispositivi digitali sono poi stati usati per presentare il Giraffatitan del Museo di storia naturale di Berlino, una creatura di 13 metri che è considerata uno dei rettili più alti che siano mai esistiti. 


Tutti i particolari sono stati riprodotti con la massima fedeltà, dalle dimensioni dei dinosauri alle forme dei loro corpi per rendere la visita all'esposizione virtuale un'esperienza realistica e unica; in mostra anche tremila specie per la maggior parte estinte e reperti di grande valore scientifico, come la mascella di bradipo gigante studiata da Darwin per  ideare la  teoria della selezione naturale.



Odette Tapella

Post Bottom Ad

Pagine