Ultime Notizie

Acufeni: cause, sintomi e rimedi

Gli acufeni sono fischi o ronzii persistenti alle orecchie e possono diventare fastidiosi al punto da pregiudicare la qualità della vita della persona. Essi possono essere associati a un’aumentata sensibilità a rumori e suoni anche se di debole intensità. Alcuni dei sintomi più comuni includono, inoltre, suoni di grilli, ronzii, tintinnii, sibili, fruscii, soffi, sibili, stridori, fischi, clic, squilli acuti o suoni pulsanti: questi possono essere costanti o intermittenti, così come deboli o molto forti. Naturalmente, questa situazione può provocare, a sua volta, sintomi come mal di testa e ansia.



Gli acufeni sono provocati da svariate cause: traumi cranici, infezioni virali, traumi acustici (forti rumori improvvisi), esposizione lunga e continua ad apparecchi rumorosi sul posto di lavoro. L’acufene, a seconda della causa, può colpire una o entrambe le orecchie. Tra i rumori molto forti vanno segnalati, ad esempio, quelli della musica a volume troppo alto: sono circa dieci milioni gli italiani che hanno subito una perdita di udito a causa di rumori e circa 30 milioni quelli che continuano ad essere esposti a livelli di rumore pericolosi quotidianamente. Inoltre, anche alcuni tumori – come il neurinoma acustico – possono provocare la sintomatologia tipica dell’acufene, così come alcuni fattori genetici o psicologici.


Alla comparsa di segni e dubbi in merito alla comparsa di acufene, è opportuno contattare il medico, che potrà eseguire una corretta diagnosi – tramite gli esami e le analisi del caso – stabilendo la giusta terapia, a seconda della causa scatenante. Alcuni test possono includere la risonanza magnetica nucleare, l’angio-risonanza o l’angiografia. La tempestività è fondamentale per evitare complicazioni derivate da cause gravi come, ad esempio, nel caso di tumori.
Ma quali sono i rimedi per l’acufene? Il trattamento dipende dalla causa scatenante: ad esempio, se si tratta di cerume, questo andrà eliminato adeguatamente; se è causato, invece, da un’infezione, verrà indicata una terapia adeguata; oppure, se l’acufene è causato dall’assunzione di alcuni farmaci, questi andranno sospesi. Infine, potrebbero essere prescritti farmaci antiossidanti che agiscono sulle cellule acustiche e una terapia psicologica.



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.