Ultime Notizie

Donne e cariche dirigenziali, confermati i dati del 2014

È rimasto pressoché invariato rispetto al 2014 il numero delle donne che rivestono la carica di amministratore unico nelle aziende controllate da Enti pubblici. 



Si tratta di un dato diffuso dal Dipartimento per le Pari opportunità che si occupa di rilevare e monitorare le possibilità di accesso del gentil sesso alla gestione di società in cui le Istituzioni statali hanno una forte influenza: il report, aggiornato al mese scorso, evidenzia come nell'ultimo biennio, a fronte di un sensibile aumento delle aziende con amministratore unico (1187 rispetto alle 1154 del 2014), la presenza delle donne ai vertici di realtà che erogano beni o servizi sia diminuito solamente di un'unità, passando da 101 a 100 e mantenendosi così costante. 
Rispetto al totale degli amministratori unici e al numero delle società considerate, invece, si è registrato un incremento dello 0,4% del numero delle rappresentanti del gentil sesso con incarichi decisionali nelle società partecipate (dal 2,6% del 2014 al 3% attuale). 


La rilevazione statistica ha fornito informazioni importanti anche sulla partecipazione femminile negli organi di amministrazione e controllo in Italia e nelle macro ripartizioni geografiche della penisola: complessivamente le donne che siedono in Cda o consigli sindacali in qualità di sindaci effettivi o supplenti sono 4.926, il 27,5% dei componenti dei direttivi.
Al Nord si registra un numero più elevato di rappresentanti del gentil sesso a capo di aziende controllata da pubbliche amministrazioni (2.886), seguito dal Centro (1.294) e dal Sud (746).

Odette Tapella

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.