Ultime Notizie

Perù, diecimila rane in via di estinzione trovate morte nel lago Titicaca

Sono circa diecimila le rane trovate morte due giorni fa nel lago Titicaca, nel sud del Perù. A lanciare l’allarme un gruppo di animalisti che hanno rinvenuto i corpi senza vita dei poveri animali. E per mostrare al governo quanto sia drammatica la situazione hanno esposto i corpicini di 100 esemplari nella piazza principale di Puno, capitale della regione. “Abbiamo dovuto mostrare loro le rane morte perché non hanno idea di come stiamo vivendo”, ha spiegato il leader della protesta, Maruja Inquilla all’agenzia AFP. “Non sanno fino a che punto sia essenziale il problema dell’inquinamento per la nostra salute e per quella degli animali”.
Le rane del lago Titicaca appartengono ad una specie protetta ed in via di estinzione che vive esclusivamente nelle acque di questo bacino e dei suoi affluenti. Secondo gli scienziati dell’Unione internazionale per la Conservazione della Natura, il numero di questi anfibi è diminuito dell’80% nel giro di tre generazioni. La causa fondamentale pare sia proprio l’inquinamento delle acque di questo lago, a cui il governo non è ancora riuscito a trovare una soluzione. 


Attualmente il Servicio Nacional Forestal y de Fauna Silvestre (Serfor) ha avviato un’inchiesta sull’accaduto e “sulla base delle dichiarazioni degli abitanti della zona e delle verifiche effettuate, si crede che siano oltre 10.000 le rane colpite nel raggio di 50 km”. Insomma, un vero e proprio disastro ambientale.


Tuttavia, è bene chiarire che l’inquinamento non può essere ritenuto l’unico responsabile di questo triste accidente. Non è un segreto per nessuno che, nonostante i divieti del governo, la popolazione continui a cibarsi di queste rane e a dargli la caccia. A segnare un brutto epilogo a questa triste vicenda vi è, poi, un marcato squilibrio ambientale. Negli ultimi decenni, infatti, quest’area è stata letteralmente invasa dalle trote nordamericane, “una specie anomala per il bacino”, che si ciba delle uova e delle larve di questi anfibi, impedendo definitivamente loro di riprodursi.


Anna Rita Santabarbara

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.