Ultime Notizie

SPID, in 6 mesi messi a disposizione quasi 4mila servizi on line

Procedure informatizzate per velocizzare la burocrazia e facilitare pagamenti e servizi con il Sistema pubblico di identità digitale. SPID è ormai attivo da sei mesi e a settembre sono già alcune migliaia le pubbliche amministrazioni attive e gli utenti che hanno utilizzato computer, tablet o smartphone per pagare il bollo auto o la TASI, richiedere prestazioni all'Inps o versare le quote richieste per la mensa scolastica o i ticket sanitari: secondo le previsioni, entro l'anno prossimo tutti gli Enti pubblici entreranno a far parte di SPID, agevolando in tal modo molte delle procedure per cui spesso si deve fare la coda agli sportelli degli uffici. 



Nel periodo compreso tra marzo e settembre sono stati 3.900 i servizi messi a disposizione on line da oltre 3.600 pubbliche amministrazioni; Enti come Aci, AgCom, Agenzia delle Entrate, Equitalia, Inail, Inps e Unioncamere hanno aderito al progetto, insieme a tre Regioni (Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana), 3.450 Comuni, Asl, Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, Unioni regionali e le Università "La Sapienza" di Roma, di Torino e il Politecnico di Milano. SPID offre anche servizi per le persone giuridiche e i liberi professionisti.
Rendere maggiormente fruibili i servizi telematici e on line, permettendo a tutti di svolgere pratiche comuni come il pagamento delle imposte in pochi click e standosene comodamente seduti a casa è uno dei principali obiettivi del progetto SPID che in questi mesi ha coinvolto alcune importanti aziende come Poste italiane, Infocert, Sielte e Tim e presto anche Aruba Pec in qualità di Identity provider, cioè le società accreditate dall'AgId per la fornitura dei servizi di identità digitale. 


Per poter accedere ai servizi di SPID gli utenti devono presentare domanda a uno degli Identity provider che, verificati i dati, comunicherà le credenziali all’utente; sarà possibile completare la procedura di autenticazione completamente on line, utilizzando una webcam, o recarsi presso uno degli sportelli delle aziende che gestiscono il servizio per ottenere tutti i dati necessari a usare SPID. 
In base alle proprie esigenze, l'utente potrà attivare un account di livello 1 (accesso semplice con username e password), 2 (oltre ai dati citati è necessario anche un codice temporaneo trasmesso via sms) o 3 (in cui bisogna associare anche un dispositivo di accesso). 



Odette Tapella

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.