Ultime Notizie

Continua la battaglia per la riconquista di Mosul

La battaglia per la riconquista della città irachena di Mosul continua senza sosta e i portavoce dell'esercito regolare iracheno hanno annunciato di avere eliminato almeno mille jihadisti solo nei quartieri periferici della città, mentre procedono con estrema cautela verso il centro della città.



Si combatte casa per casa
I miliziani in nero del sedicente Stato islamico hanno riempito le strade di ordigni artigianali e trappole esplosive che rendono l'avanzata molto difficile, senza contare che molti ostaggi civili sono ancora trattenuti come scudi umani.
Gli artificieri devono neutralizzare bombe casa per casa e fare uscire i civili dalla città in sicurezza: un lavoro arduo che rende tutto molto lento e, se possibile, ancora più pericoloso. Nonostante le difficoltà le truppe regolari sono riuscite a riprendere il controllo di quasi tutta la provincia di Ninive, mentre le milizie sciite hanno liberato dallo Stato islamico tre cittadine vicine a Tal Afar. Sono ancora circa un milione e mezzo coloro che vivono oppressi dai miliziani jihadisti, e negli ultimi bombardamenti sulla zona periferica a nord est di Mosul 28 civili sono rimasti uccisi, mentre altri 50 sono stati gravemente feriti.


Mano a mano che i quartieri di Mosul vengono liberati dall'ISIS, è sempre più forte il bisogno di garantire un posto sicuro per coloro che sono riusciti a fuggire, in cui possano ricevere generi di conforto e cure mediche lontani dagli orrori della guerra.
Le Nazioni Unite hanno lanciato l'allarme per le condizioni di vita nei campi profughi che sono al limite della sopportazione: le tende sono sovraffollate, malsane e insicure e i bambini non hanno la possibilità di continuare gli studi.
La battaglia per Mosul si annuncia molto lunga e complicata e il numero di vittime tra i civili potrebbe aumentare: i miliziani jihadisti non hanno intenzione di arrendersi facilmente e l'esercito regolare iracheno dovrà fronteggiare ancora molti attentatori suicidi e autobombe prima di potere dichiarare il Califfato nero ufficialmente sconfitto. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.