Ultime Notizie

Le donne, la memoria e la menopausa: la connessione

Io non ricordo mai nulla. Anniversari, compleanni, onomastici. Tabula rasa. Sono una frana con gli eventi… ecco perché posso tranquillamente affermare che la funzione di Facebook che ti ricorda di fare gli auguri a qualcuno sia un’ancora di salvataggio per le mie relazioni sociali. Pare, però, che io sia un’eccezione: noi donne siamo – lo dice la Scienza – più dotate di memoria dei nostri coetanei maschietti. È tuttavia vero anche che questa nostra caratteristica d’oro non sia marchiata “per sempre”: con la menopausa anche noi perdiamo un po’ la testa. 


Uno studio – condotto presso il Brigham and Women’s Hospital di Boston e pubblicato sulla rivista Menopause – ha dimostrato tutto questo prendendo in esame ben 212 persone di ambedue i sessi. Tramite questo test si potrebbe persino comprendere il motivo per il quale le donne hanno un rischio di demenza addirittura doppio rispetto agli uomini. Ma partiamo dall’inizio.


Una serie di test di memoria e funzioni cognitive: ecco ciò cui i volontari sono stati sottoposti. La conclusione? Bene, le donne di mezza età – prima della menopausa – hanno dimostrato una capacità mnemonica superiore ai coetanei maschi, tuttavia per loro il declino si è dimostrato, in seguito, progressivo e disastroso. Ma come mai? Mano a mano che si avvicina la menopausa, diminuisce la produzione di ormoni femminili, gli estrogeni; questi ultimi sono coinvolti nel buon funzionamento dei principali “messaggeri” chimici quali serotonina, dopamina e GABA. Tutto questo provoca confusione e diminuzione della memoria. Ovviamente questo studio risulterà utile in futuro, quando si studieranno i meccanismi dei processi patologici che si verificano prima dell’insorgenza dell’Alzheimer.


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.