Ultime Notizie

Angela Merkel pronta a ricandidarsi per le elezioni tedesche del 2017

Se la vittoria di Donald Trump ha destato stupore in tutto il mondo, la notizia di una nuova candidatura di Angela Merkel alla carica di cancelliere per le elezioni del 2017 in Germania non sarà da meno. Già, perché se dovesse vincere le elezioni, per la cancelliera tedesca si tratterà del quarto mandato consecutivo. Una “possibilità non scontata”, secondo gli analisti, ma piuttosto “probabile”. 
Un sondaggio, riportato ieri da un settimanale tedesco, stima che la vittoria della Merkel sarebbe auspicata dal 55% dei cittadini tedeschi. Un risultato piuttosto soddisfacente considerando il calo di consensi che la sua “politica delle porte aperte” ha riscosso negli ultimi mesi e che ha favorito l’avanzata dei movimenti radicali nelle elezioni regionali dello scorso settembre. 
Nell’annunciare la sua candidatura, la Cancelliera ha chiarito di essere consapevole del fatto che questa sarà la più dura campagna elettorale di sempre per gli attacchi che riceverà sia da destra che da sinistra. "Ho riflettuto a lungo: questa decisione è cosa non semplice, né per il Paese, né per il partito, né per me", ha sottolineato la Merkel, affrettandosi però a chiarire che essa nasce dalla volontà “di combattere per i nostri valori e per il nostro modo di vivere”.



Nonostante l’esigenza di rinnovamento ed il clima di tensione che aleggia in Germania, dove non sono mancate manifestazioni contro le politiche migratorie, il nome di Angela Merkel suona alle orecchie dei cittadini tedeschi come sinonimo di “stabilità”. Non a caso, oggi la Germania mantiene il suo ruolo leader sia dal punto di vista politico che economico all’interno dell’Unione Europea ed appare uno del Paesi più sviluppati e progrediti dell’Eurozona.
Va ricordato, tuttavia, che l’elezione del cancelliere tedesco non è diretta: tocca al Bundestag, ovvero al Parlamento Federale tedesco, nominarlo. Secondo i sondaggi, il 92% dei deputati del suo partito, il CDU, la sosterranno assieme al 54% dei socialdemocratici.
Insomma, la vittoria non è garantita, ma certamente la sua posizione al momento non appare in bilico. Se dovesse vincere il quarto mandato, raggiungerebbe il record registrato dall’ex-cancelliere Helmut Kohl, ininterrottamente in carica dal 1982 al 1998.
Uno scenario, quello delle elezioni tedesche, che influenzerà direttamente la politica europea e, di riflesso, quella italiana: dopo l’uscita del Regno Unito dall’Eurozona e l’indebolimento della Francia a causa della crisi economica e sociale, la Germania (e con essa il futuro cancelliere) determinerà in maniera decisiva il futuro dell’Unione.



Chi è Angela Merkel?
Figlia di un pastore luterano e di un’insegnante di inglese e latino, Angela Merkel è cresciuta nella Germania orientale comunista, dove ha studiato fisica all’Università di Lipsia, discutendo una tesi di dottorato sulla fisica quantistica. È alla guida della Germania ininterrottamente dal 2005. Nel 2009 è stata promotrice presso l’Unione Europea della politica di austerità e rigore fiscale per fronteggiare la crisi economica mondiale che ha travolto il Vecchio continente. Dal 2013 ha dovuto fronteggiare un’emergenza immigrazione senza precedenti: nel solo 2015 si sono registrati in Germania un milione di arrivi. Nei primi mesi del 2016 la situazione non è affatto migliorata: 300.000 profughi hanno varcato la frontiera tedesca. Negli ultimi quattro anni, la Merkel, alla guida del partito cristiano-democratico, è riuscita a creare un governo di coalizione con i socialdemocratici per tentare di fronteggiare in maniera più efficace i problemi che hanno sconvolto il Paese.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.