Ultime Notizie

Psoriasi: sintomi e rimedi

La psoriasi è una malattia infiammatoria ma non contagiosa che colpisce la cute. È una patologia immunomediata, ovvero che nasce da un’alterazione del sistema immunitario. Esiste una predisposizione genetica alla psoriasi, anche se la famigliarità non garantisce la comparsa del disturbo. Ci sono persone che hanno in famiglia casi di psoriasi che non manifestano questo disturbo. Colpisce in età giovanile, tra i dieci e i vent’anni, e in età adulta tra i 35 e i 50 anni. Un altro aspetto importante di questa malattia riguarda l’impatto psicologico che ha sul paziente, che spesso prova vergogna e imbarazzo a mostrarsi in pubblico, specialmente quando si tratta di adolescenti.


La psoriasi si manifesta con delle chiazze rosse che hanno la caratteristica di squamarsi. Queste macchie colpiscono tutto il corpo, ma in particolare sono tipiche dei gomiti e delle ginocchia, questo perché sono più sottoposti a traumatismi. Altre zone colpite sono il cuoio capelluto, l’osso sacro e il palmo delle mani e dei piedi. Le cause che scatenano la psoriasi non sono del tutto certe. Si sa comunque che esistono fattori predisponenti come ad esempio lo stress, le infezioni e le infiammazioni.
La psoriasi si cura principalmente con creme a base di cortisone e di vitamina D, spesso abbinate tra loro. La terapia ha effetto dopo circa un mese, ma la caratteristica di questa patologia è di essere cronico recidivante: alterna periodi di latenza a periodi in cui si ripresenta. Alcuni disturbi come il mal di gola, le tonsilliti e le faringiti, che alterano il sistema immunitario, possono predisporre alla sua insorgenza. La terapia per bocca utilizza gli immunomodulatori o i retinoidi. Di ultima generazione sono i farmaci biologici, che sono molto efficaci perché vanno a colpire le sostanze infiammatorie che generano la patologia, ma sono anche molto costosi. Si utilizzano per curare le forme più aggressive e gravi di psoriasi. Pur non essendo una malattia a carattere stagionale, la psoriasi in estate migliora, grazie ai raggi solari che hanno un effetto salutare a tal proposito va ricordato che tra le cure applicate c’è anche la fototerapia, che sfrutta i benefici dei raggi ultravioletti di macchine specifiche. La terapia si fa nei centri specializzati o negli ospedali, per due o tre volte alla settimana, finché la pelle non migliora; e poi quando si ripresenta il disturbo. In genere un ciclo completo può durare dai due ai tre mesi circa.


Uno stile di vita all’aria aperta, che consenta all’organismo di beneficiare della luce solare, è tra i rimedi più efficaci per evitare l’insorgenza di recidive, così come eliminare il fumo e ridurre i grassi dalla dieta.
Un terzo delle persone colpite da psoriasi può sviluppare artropatia psoriasica: la patologia raggiunge le articolazioni causando infiammazione e dolore; è una forma di artrite che causa alterazione delle ossa e assottigliamento della cartilagine. È importante per i pazienti psoriasici non sottovalutare i dolori articolari e farlo presente al proprio dermatologo.
Basta una semplice ecografia o una risonanza magnetica per fare la diagnosi e istituire una corretta terapia sin dall’inizio.


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.