Ultime Notizie

Sono arancioni ed enormi le stelle tra le costellazioni del Cigno e della Lira

Ruotano a grande velocità, hanno una caratteristica forma schiacciata e sono il risultato della fusione di due stelle con le orbite molto vicine: sono le KSw, corpi celesti rari che rientrano nella categoria delle variabili Fk Comae. Sono stati pubblicati il 1° novembre i dati raccolti tra il 2009 e il 2013 dal telescopio Kepler della NASA che ha individuato un particolare gruppo di stelle nella parte di cielo compresa tra le costellazioni del Cigno e della Lira: i diciotto astri sono stati definiti "stelle zucca" per il colore arancione e la struttura ovoidale, causata dalla rotazione. 


Nasa.gov

Le KSw hanno dimensioni notevoli, sono giganti e subgiganti, e la maggiore (KSw71) è grande più di dieci volte il Sole; questo corpo celeste ruota attorno al proprio asse velocemente, in cinque giorni e mezzo, ed emette una quantità notevole di raggi X, di molto superiore alla stella più luminosa del sistema solare. La forma particolare di questi astri con i poli visibilmente compressi è dovuta alla rapidità del movimento rotatorio che deforma un qualsiasi corpo per via dell’effetto della forza centrifuga. Anche in pianeti come Giove e la Terra questo fenomeno si manifesta, seppur in maniera meno accentuata: il primo corpo celeste ha un diametro ai inferiore del 6-7% rispetto a quello del piano equatoriale, nella seconda invece, la differenza è del tre per mille. 


Le stelle zucca sono quindi degli astri che ruotano a grande velocità, anche se non è possibile quantificare la celerità del moto perché si trovano troppo distanti dal nostro Pianeta: secondo studi risalenti a una quarantina d’anni fa, le KSw in origine sono dei sistemi binari, cioè coppie di stelle vicine che si fondono quando una delle due sta per spegnersi. In seguito, attorno all’astro nato da quest’unione si crea una nube di gas che dopo milioni di anni si dissolve per lasciare spazio al corpo luminoso osservato e studiato di recente. 


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.