Ultime Notizie

Dormiteci su, ma solo dopo aver chiarito: il sonno e i litigi

Avete mai sentito il detto: “Non andate mai a dormire arrabbiati”? Io ho sempre pensato che addormentarsi senza aver risolto un litigio rovini lo stomaco e i sogni… ma io sono particolare: ansiosa e perennemente angosciata, preferisco chiudere gli occhi sentendo che tutto è andato per il verso migliore. Non credevo di certo che questo detto avesse motivazioni scientifiche. 



Una recente scoperta ha rivelato che il sonno consolida i ricordi negativi e li rende più facili da rievocare; ergo, quando ci si sveglia non si riesce proprio a pensare ad altro. Si sapeva già da tempo che il ruolo del sonno nel processo di memorizzazione e catalogazione degli eventi è importantissimo; il nuovo studio, mettendo l’accento sulle esperienze negative, rivela che le esperienze tristi o traumatiche vengono elaborate dal cervello durante il sonno e rese indelebili, più difficili da eliminare. Vale anche per i litigi di coppia, ovviamente. L’Università di Pechino, con in testa Yunzhe Liu, ha analizzato 73 volontari; a ognuno di essi è stato chiesto di associare a un’immagine neutra – un viso – una immagine negativa – bimbi in lacrime o ferite. Poi, mostrate di nuovo le foto delle facce, è stato chiesto di rievocare la sensazione negativa o di cercare di eliminare il ricordo. 


L’esperimento è stato condotto due volte, 30 minuti e 24 ore dopo il trading. Dopo una notte di sonno è risultato più difficoltoso eliminare le brutte sensazioni. 

La risonanza ha poi dimostrato che dopo il sonno i ricordi, ormai nella corteccia, si erano rafforzati formando connessioni a lungo termine. Questo è utile nella ricerca di rimedi ai disturbi associati ai ricordi di molto tempo prima: cercare di non dormire dopo una brutta esperienza, potrebbe contribuire a renderlo un ricordo incancellabile.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.