Ultime Notizie

I musei italiani, centri di cultura, turismo e servizi aggiuntivi

Un patrimonio culturale vasto, diffuso in tutte le regioni, ma per la maggior parte ancora poco conosciuto e valorizzato. In Italia si trovano molti musei, esposizioni permanenti e parchi archeologici (quasi cinquemila) diffusi capillarmente su tutto il territorio: luoghi in cui i visitatori possono scoprire storia, arte e tradizioni locali e non, in un contesto strutturato e creato appositamente per rendere fruibile al pubblico reperti e materiali altrimenti poco accessibili. 


Collezioni e aree storiche rientrano nei principali circuiti turistici e attirano migliaia di visitatori (22mila in media per ciascun museo), soprattutto gli istituti d'arte e le gallerie più famosi, quelli localizzati nelle città italiane più note. 
Molti degli istituti culturali italiani, per svariati motivi, non riescono a esporre tutti i propri materiali, conservandoli nei depositi dove sono accessibili solo dagli addetti ai lavori e dagli studiosi, fatto che ne limita la conoscenza da parte del pubblico; gli oggetti conservati spesso sono delle rarità che permettono di scoprire aspetti relativi all'etnografia e all'antropologia - e quindi alla cultura, alle tradizioni e alle consuetudini di una determinata zona -, all'arte antica, all'archeologia e alla storia. 


Questo sistema fatto di strutture destinate a valorizzare il patrimonio culturale del Belpaese crea indotto non soltanto attraverso la vendita di biglietti (nella maggior parte dei casi gli introiti per gli ingressi non superano i 20mila euro annui), ma anche offrendo servizi aggiuntivi, come caffetterie e ristoranti o lo shop annesso al museo, e dando lavoro a 45mila operatori dipendenti e collaboratori esterni e volontari. Il personale accompagna gruppi e singoli nelle visite guidate, anche se purtroppo la conoscenza delle lingue straniere è ancora un problema, organizza iniziative per i bambini e segue i disabili nella fruizione dei percorsi museali. 
Se gli edifici che ospitano le collezioni hanno spesso bisogno di manutenzioni e adeguamenti per migliorarne la sicurezza strutturale, sono però dotati di strumentazioni tecnologiche che permettono di promuovere le attività e comunicare con gli utenti: da qualche tempo numerosi centri culturali hanno un account sui social network o hanno un sito internet istituzionale. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.