Ultime Notizie

“La compagnia dell’anello”, da 50 anni nelle librerie italiane

Da quasi cinquant’anni le avventure di Frodo Baggins e dei suoi compagni appassionano il pubblico italiano. Il 2017 sarà un anno importante per i fan di Tolkien perché ricorrono alcuni importanti anniversari legati allo scrittore di opere fantasy e ai suoi lavori: il cinquantesimo della prima edizione italiana de “La compagnia dell’anello”, pubblicata nel 1967 da Astrolabio, e il 125esimo della nascita dell’autore inglese. 


La prima edizione del volume è oggi una rarità ricercata da collezionisti che sono disposti a sborsare migliaia di euro (il prezzo medio si aggira tra i 400 e i 600 euro) per un libro che presenta alcune particolarità, come la traduzione di elfi in gnomi – solo con Rusconi verranno differenziate le due razze - e il riassunto delle trame dei tomi successivi sulla sopraccoperta (non pubblicati). 
Già nel 1954 - e in seguito pure nel 1962 - l’editore inglese Allen & Unwin aveva preso contatti con la Mondadori per divulgare il libro che dà inizio alla trilogia de “Il signore degli anelli” nel Belpaese, ma scelte legate al pubblico e al genere fantasy, ancora poco noto in Italia, fecero slittare di alcuni anni la stampa del volume nella penisola. Si espresse sulla pubblicazione del tomo anche Elio Vittorini che riteneva l’opera lontana dal dibattito politico e sociale del periodo, ma era comunque d’accordo a dare alle stampe “La compagnia dell’anello” per verificarne l’apprezzamento da parte dei lettori.
La casa editrice Astrolabio impiegò mezzi e risorse per pubblicare il libro che però non riscosse il successo sperato, fatto che impedì l’uscita immediata del seguito della saga, “Le due torri” e “Il ritorno del re”; nel 1969 i diritti per la stampa dei tomi passarono a Rusconi e poi Bompiani che hanno reso famosa questa trilogia. 


Il 18 febbraio 2017 si ricorderà la nascita di John Ronald Reuel Tolkien, uno scrittore che è riuscito a creare un universo popolato da personaggi mitici che continua a regalare emozioni ai lettori. In tutto il mondo nei prossimi mesi si celebreranno anche l’ottantesimo della pubblicazione in Inghilterra de “Lo Hobbit” (in distribuzione la ristampa del calendario del 1937 con tredici illustrazioni realizzate dallo stesso autore) e il quarantesimo de “Il Silmarillion": queste ricorrenze saranno l’occasione per molte associazioni dedicate ai protagonisti delle saghe dello scrittore inglese di promuovere attività e progetti incentrati su questi argomenti. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.