Ultime Notizie

“Non è la fine del mondo”: l'ultimo romanzo di Alessia Gazzola

Emma De Tessent è una tenace stagista trentenne. Seria e stacanovista, malgrado vanti un ricchissimo curriculum vitae, non può comunque contare su un contratto a lungo termine. La Fairmont, la società di produzione cinematografica per cui lavora, naviga in acque torbide e le propone un contratto annuale per volta. Intanto lei vive con tranquilla sobrietà, facendo da baby sitter alle bimbe della sorella e guardando, di tanto in tanto e con un nodo alla gola, quella villa con i glicini che ama tanto. Vorrebbe comprarla ma i tempi non sono maturi – d’altronde, per comprare una casa, ci vuole stabilità. 


Un giorno, convocata nell’ufficio del suo capo – un uomo un po’ arrogante e un po’ presuntuoso – fa una scoperta terribile: per lei, il licenziamento. E non importa che abbia sempre vissuto a metà, così presa da quell’impiego ricco di sfide; non importa che sia brillante e sveglia; non importa nemmeno che tutti sappiano il suo valore. Deve sgomberare comunque la sua scrivania. 
Per un mese – un lungo mese – cercherà lavoro. Vorrebbe una posizione adatta alle sue capacità. Non trovandola, accetta un impiego presso un negozio di vestiti per bambini da cucire a mano. Sarà una sfida, per lei, ma in poco tempo quel lavoro umile e modesto, per nulla in linea con la sua laurea e con il suo master, riuscirà a curarle l’animo. Rinasce, e vede finalmente con chiarezza il mondo attorno a lei… Tutto è bene quel che finisce bene, ma dovrà mostrare coraggio e risolutezza. 
Un romanzo leggero, sagace e veloce. Emma De Tessent è il prototipo della trentenne laureata ma precaria in Italia. È ben reso il clima di irrequietezza, di tristezza, di frustrazione. 


Quando il merito smette di fare da padrone, quando ci si sente numeri e non più individui, quando il mondo scorre veloce e si pensa che il treno dei sogni sia già passato… ecco che arriva la paura, l’ansia, il panico. Quello che prova Emma è disgusto per una società che, corrotta e poco trasparente, si basa su raccomandazioni e amicizie. È vera, onesta e buona; il suo cuore d’oro la ostacola ma la salva, persino. La sua dolcezza mista a forza le dà lo spunto per andare avanti, senza perdersi in un mare di qualunquismo. Si legge d’un fiato: Emma De Tessent è ciò che tutti noi siamo

Scheda del libro
Autore: Alessia Gazzola
Titolo: Non è la fine del mondo
Anno: 2016
Editore: Feltrinelli
Pagine: 224

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.