Poste italiane, tariffe più care per raccomandate, assicurate e servizi professionali - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Poste italiane, tariffe più care per raccomandate, assicurate e servizi professionali

Share This
Spedire raccomandate, plichi di atti giudiziari e posta assicurata avrà un costo maggiore dal 2017. Poste italiane ha comunicato il nuovo rincaro delle tariffe per alcuni dei servizi che garantiscono la tracciabilità e la ricezione di lettere e comunicazioni in tempi brevi: un aumento che entrerà in vigore solamente a pochi mesi dalla generale variazione dei prezzi introdotta dall’azienda nazionale. 


Un incremento che non è dovuto a una difficile situazione economica del gruppo che nell’ultimo anno ha ottenuto ottime performance in borsa, dichiarando un utile netto in crescita del 29,7%, pari a 807 milioni di euro. Dal 10 gennaio prossimo inviare una raccomandata costerà tra i 10 e i 65 centesimi in più, in base alla tipologia di servizio scelto: per una spedizione internazionale (standard fino a 20 grammi nella zona 1) la tariffa passa da 5,95 a 6,60 euro, mentre per la tradizionale trasmissione con ricevuta di ritorno il prezzo sarà superiore di 50 centesimi (da 4,50 a 5 euro). Per raccomandata pro e smart gli aumenti saranno limitati, passando rispettivamente da 3,30 a 3,40 euro e da 2,20 a 2,30 (il prezzo varia in base alla destinazione). Per spedire con posta assicurata si spenderanno tra i 35 e i 60 centesimi in più: quella standard passa da 6,90 a 7,25, mentre per quella internazionale il prezzo sarà di 10 euro invece dei 9,40 attuali. 


Il rincaro riguarderà anche il servizio di raccomandata che può essere richiesto per le spedizioni con piego di libri e quello a tariffa ridotta editoriale (il prezzo per l’invio tradizionale rimarrà invariato), che da 2,35 saliranno a 3,35 euro. 


Post Bottom Ad

Pagine