Ultime Notizie

Adolescenti e tecnologia nelle ore notturne

Ahi ahi, ancora una volta la troppa tecnologia è nel mirino degli esperti: uno studio condotto da Sally Power (del Wales Institute for Social and Economic Research, Data and Methods con sede a Cardiff) evidenzia coma tra i giovanissimi l’amore per smartphone e tablet possa diventare causa di problemi che si riflettono sulla salute psicofisica. 


Ma facciamo un passo indietro, per capire la gravità di un problema che interessa tutti e che caratterizza in generale l’intero periodo che ci ritroviamo a vivere. Chi non si spaventa quando viene svegliato, in piena notte e nel bel mezzo del dolce sognare, dal trillo del telefono? Quanti altri trilli si succederanno prima del sorgere del sole? Il sonno è sacro, e interromperlo – seppur senza rendersene troppo conto – può fare gravi, gravissimi danni. 

Torniamo allo studio: ben 900 teenager tra i 12 e i 15 anni sono stati ampiamente analizzati, prima di giungere alla conclusione di questa minuziosa analisi. 


Cosa è emerso? Dati sconcertanti che dovrebbero sorprenderci e preoccuparci. Su cinque teenager, uno si sveglia almeno una volta a notte per rispondere a messaggi o per controllare i social. Un terzo dei giovani in questa fascia d’età lo fa almeno una volta alla settimana. 
Ma cosa provoca questo stile di vita che registra la mancanza di sonno prezioso? Sonnolenza diurna, ovviamente – come è da immaginare – e un basso stato di benessere e felicità. Tutto questo soprattutto quando si è in pieno periodo scolastico. 
Se poi chiamiamo in causa il ritmo del sonno – scombussolato pesantemente dall’uso di schermi luminosi in ore notturne – le cose si fanno ancora più gravi: il rendimento scolastico calerà e il livello di stress aumenterà.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.