Ultime Notizie

Albergo sepolto da una slavina, 30 i dispersi

Erano tutti lì: famiglie con figli, coppie di fidanzati per passare un fine settimana di relax in un esclusivo hotel sul Gran Sasso dotato di piscina e spa, l’hotel Rigopiano di Farindola. Ma una grande slavina ha spezzato questo momento di felicità. I villeggianti erano in partenza per fare ritorno a casa, proprio a causa del maltempo e delle scosse di terremoto, quando l'albergo è stato completamente sommerso da una "bomba di neve" portando con sé 30 persone sepolte sotto le macerie. Per ora due sono i sopravvissuti che, per puro caso, non si trovavano all’interno dell’edificio al momento della slavina e che hanno prontamente dato l’allarme; quattro invece le persone estratte prive di vita dalle macerie.


Nel recupero delle persone finite sotto le macerie sono impegnati 135 uomini e 25 mezzi, tra vigili del fuoco, guardia di finanza e soccorso alpino, questi ultimi tra i primi ad arrivare ieri notte per i primi soccorsi con gli sci. Non manca un elicottero a sorvolare la zona, uno dei pochi mezzi che si possono utilizzare per arrivare nel luogo dove si trova l'albergo, in quanto sommerso da metri di neve che renderà ancora più difficili le operazioni di soccorso.


Le forti nevicate, insieme alle scosse di terremoto, hanno portato a questa tragedia, un'emergenza quella del centro-Italia che sembra senza fine. Dalle abbondanti nevicate alle scosse di terremoto che continuano a scuoterla, fino al rischio di alluvioni, una terra ormai martoriata. Tanti sfollati e tante persone che sono senza energia elettrica e con difficoltà nelle comunicazioni. Vi sono stati anche dei morti a seguito dell'utilizzo di sistemi che sostituiscono l'energia elettrica. L'Enel si è scusata per l'accaduto e dovrebbe provvedere in tempi brevi a ripristinare la situazione.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.