Ultime Notizie

Bolletta della luce più leggera per le famiglie disagiate: è possibile risparmiare fino a 165 euro all'anno

L'elettricità costa meno alle famiglie disagiate. Con il 2017 sono entrate in vigore le direttive previste dal Decreto del 29 dicembre 2016 del Ministero dello sviluppo economico che prevedono uno sconto fino a 165 euro annui sulla bolletta della luce per i nuclei familiari con una situazione economica difficile. 


Il calcolo del bonus da quest'anno non si baserà solamente sui kilowattora consumati (su cui si applicava una riduzione del 20%), ma sulla spesa media annuale comprensiva delle imposte che sarà soggetta a uno sconto del 30%: in pratica, chi vive da solo o in coppia potrà pagare 112 euro in meno, un gruppo di tre o quattro persone beneficerà di un bonus di 137 euro e quelli con più di quattro persone di 165 euro.
Il Decreto ha introdotto delle modifiche anche al livello ISEE necessario ad ottenere il bonus: trattandosi di un provvedimento destinato alle famiglie non abbienti, è necessario dimostrare di avere un indice della situazione economica che non superi gli 8.107,5 euro per i nuclei familiari con meno di quattro figli a carico (in precedenza era di 7.500) e di 20mila per quelle più numerose (da quattro figli in su).


Per richiedere il bonus sull'elettricità è necessario che l'abitazione sia quella di residenza, anche se questo requisito sarà modificato prossimamente per permettere a un maggior numero di persone di accedere alle agevolazioni messe a disposizione del Governo. Rimane invariata la clausola per cui ogni famiglia in difficoltà può ottenere un solo sconto su luce o gas. 
La domanda per l'ottenimento dello sconto sulla bolletta della luce deve essere presentata in Comune, al Caf o alle Unioni montane usando i moduli scaricabili on line.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.