Prodotti alimentari made in Italy, un business da 38 miliardi - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Prodotti alimentari made in Italy, un business da 38 miliardi

Share This
Formaggi, vino, frutta e verdura e olio sono i prodotti italiani più apprezzati all'estero. Coldiretti ha da poco reso noti i dati relativi al commercio agroalimentare nei primi nove mesi del 2016, periodo in cui si è registrato il record storico di esportazioni di questa tipologia di merce. Un settore che è cresciuto nell'ultimo anno, raggiungendo la cifra importante di 38 miliardi di euro e interessando il mercato della Comunità europea (aumento del 4%), ma anche quelli dal nord America dell'Asia e dell'Oceania. I prodotti alimentari made in Italy, fanno invece fatica a raggiungere i consumatori russi a causa del blocco dei traffici commerciali vigente in questo Paese. 


Vino e formaggi italiani trovano spazio sulle tavole di francesi (con un incremento rispettivamente di +5% e +8%), la birra prodotta nel Belpaese non è disprezzata in Germania (+6%), Svezia (+7%), Gran Bretagna (+3%) e Irlanda (+31%), mentre salumi e prossiciutti made in Italy sono diventati famosi in paesi come la Germania (+9%) e gli Stati Uniti (+19%). Il mercato cinese si è dimostrato ricettivo nei confronti dei prodotti caseari (+34%) e della pasta (+16%) provenienti dall'Italia. 


Questi dati sono incoraggianti per il settore agroalimentare anche se i prodotti del Belpaese hanno bisogno di maggiori tutela poiché sono spesso imitati all'estero, creando quel mercato del valore di oltre 60 miliardi di euro in cui denominazioni, ingredienti e ricette simili a quelle originali vengono usati per cibi non italiani.

Post Bottom Ad

Pagine