Libia orientale, alle donne sotto i 60 anni è vietato viaggiare da sole - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Libia orientale, alle donne sotto i 60 anni è vietato viaggiare da sole

Share This
La Libia fa ancora parlare di sé. In realtà, dalla caduta del generale Gheddafi non è mai più uscita dall’attenzione della stampa internazionale. Questa volta, però, più che questioni politiche, fa discutere un provvedimento restrittivo riguardante le donne. Il portavoce del governo libico orientale capeggiato dal generale Khalifa Haftar ha annunciato il divieto per le donne sotto i 60 anni di viaggiare da sole a meno che non accompagnate da un tutore, ovvero un parente di sesso maschile. 


Il provvedimento restrittivo è già in vigore nella parte est della Libia ed è stato giustificato come misura dettata da “ragioni di sicurezza” che non hanno niente a che fare con “l’ideologia religiosa”. Escluse dal divieto le donne che siedono alla Camera dei rappresentanti o che lavorano alle dipendenze del governo.


Dall’ottobre 2011, momento della deposizione e della morte di Gheddafi, la Libia è piombata in un caos dal quale non riesce ad uscire. Attualmente il Paese appare diviso in due: a est, la zona compresa tra Ajdabiya e Tobruk controllata dal generale Haftar, a ovest il governo di Tripoli riconosciuto a livello internazionale. Secondo l’inviato della BBC, al momento in Libia ogni area sta cominciando a regolamentare da sé il territorio sul quale insiste. 

Post Bottom Ad

Pagine