Sulla felicità: la correlazione con l’attività fisica - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Sulla felicità: la correlazione con l’attività fisica

Share This
Per alcuni è presunta, per altri effimera. C’è chi crede di possederla e poi crolla per un nonnulla, chi se ne sente lontano anni luce ma, di fatto, vive nel miglior modo possibile. C’è chi la brama, chi vorrebbe sfiorarla anche solo con un dito, chi la considera l’unico scopo, l’unico obiettivo. Ci sono gli scettici-pessimisti con il loro bicchiere mezzo vuoto – quelli che “Non esiste, e la mia vita ne è la prova” – e gli inguaribili romantici, sognatori, amanti della vita senza alcun dubbio – quelli che “Basta l’alba e un croissant”. 
Ma di che parliamo? Della felicità, ovviamente. 


Trattati, libri, saggi, articoli, temi scolastici, film e spettacoli. Rimedi della nonna. Farmaci. Si è pronti a tutto per raggiungerla. Ma non solo… il mondo pullula di “devi fare…” e “sarebbe bene che ti dedicassi a…”. Teorie e consigli all’infinito per fare della propria vita un’opera d’arte, per vivere a mille. 
Qual è quello odierno? Cosa sentono di dirci gli studiosi, a riguardo, in questo freddo febbraio? Muovetevi – afferma uno studio di una blasonata università inglese –, fate sport, camminate, correte un po’. Tutto questo è legato all’umore.


La ricerca ha coinvolto ben 10mila individui per 17 mesi. Per gli individui sedentari è maggiore il rischio di ansia e depressione, e questa non è certo la prima volta che ciò viene dichiarato, la differenza è che questo è il primo studio a guardare oggettivamente il rapporto che intercorre tra felicità individuale e attività fisica.
L’intero studio è stato basato su un’app – siamo nell’epoca 2.0, d’altronde. Il risultato dello studio parla chiaro: chi si muove di più, facendo sport in modo regolare, è più felice.

Post Bottom Ad

Pagine