Ultime Notizie

Attentato a Londra: 4 morti e 40 feriti

Un attentato si è verificato a Londra verso le quattro del pomeriggio di mercoledì 22 marzo. Un uomo a bordo di un’auto, una Hyundai i40, ha seminato prima il panico sul ponte di Westminster, falciando diverse persone e uccidendone due, tra cui una donna. Poi, si è diretto verso il Parlamento schiantandosi contro la recinzione e, una volta uscito dall’auto, è entrato nel Parlamento e ha accoltellato un agente di polizia, che è morto per le ferite riportate alla testa, nonostante un ministro abbia inutilmente tentato di salvargli la vita. 


Il poliziotto si chiamava Keith Palmer, 48 anni, membro del servizio di sicurezza parlamentare e diplomatico. Sposato, lascia due figli. L’attentatore, 40enne dai tratti asiatici, è stato ucciso a colpi di pistola dai colleghi dell’agente. Sul posto sono intervenute subito ambulanze, auto della polizia e camionette dei vigili del fuoco.
Una donna, finita nel Tamigi, è stata prontamente salvata, anche se è ferita gravemente. Tra i pedoni feriti sul ponte vi erano molti studenti francesi, in visita nella capitale britannica, più di 100 adolescenti tra i 15 e i 16 anni. In particolare, tre studenti sono rimasti feriti e due in condizioni gravi. Sulle condizioni del terzo non ci sono ancora notizie certe. Il resto della classe è stato riaccompagnato in albergo. Molte persone rimaste ferite sono state ricoverate al centro traumatologico più importante di Londra, il King’s College. In tutto, le persone rimaste ferite nell’attacco sarebbero una quarantina, inclusi i tre poliziotti che tornavano da una cerimonia.


I messaggi di cordoglio e di vicinanza alle famiglie delle vittime sono arrivati dai capi di Stato di ogni parte del mondo. Tra i feriti ci sarebbero anche due donne italiane, una di Bologna e una di Roma.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.