Ultime Notizie

Boicottato il bando alle armi nucleari

All'Assemblea Generale delle Nazioni Unite la discussione sulla proposta di mettere al bando le armi nucleari ha visto molte sedie vuote e poca voglia di impegnarsi per eliminare le armi di distruzione di massa.



Il disarmo impossibile
Il Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite Kim Won Soo ha invitato tutti al dibattito e ha spiegato: “ L'esistenza di armi nucleari è ancora una minaccia per tutta l'umanità. La necessità di un passo avanti nel disarmo non è mai stata urgente come oggi”.
Le grandi potenze che detengono attualmente armi atomiche nei loro arsenali come Stati Uniti, Francia e Russia non hanno partecipato perché giudicano irrealistico l'obiettivo posto di eliminare questo tipo di armi e perché non si fidano di alcuni Paesi come India, Pakistan e Corea del Nord. L'Ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite Nikki Haley ha dichiarato alla stampa: “ Non c'è niente che vorrei di più per la mia famiglia che un mondo senza armi nucleari ma dobbiamo essere realisti. C'è qualcuno che crede che la Corea del Nord sarebbe davvero disposta ad abbandonare per sempre le armi nucleari?”
Anche il Regno Unito, tramite il suo rappresentante, ha fatto sapere che giudica questa proposta assolutamente irrealistica perché ci sono nel mondo Paesi che non rinunceranno mai alle loro ambizioni di detenere armi di distruzione di massa.
In generale i Paesi che fanno parte dell'Alleanza Atlantica non hanno partecipato ai lavori della conferenza sul disarmo nucleare, con la sola eccezione dell'Olanda, ed hanno bollato come impossibile arrivare all'obiettivo fissato della totale rinuncia alla detenzione di armi di distruzione di massa.
Ci sono anche nazioni come Israele che non vogliono rinunciare alle armi atomiche perché vedono in pericolo la loro stessa sopravvivenza e perché pensano che sia meglio tenere segreto il numero delle testate in loro possesso per questioni di riservatezza e sicurezza nazionale.



Si calcola che nel mondo oggi ci siano almeno 15000 testate nucleari attive che potrebbero essere usate in qualsiasi momento, ma questa potrebbe essere sola la punta dell'iceberg perché la maggioranza dei Paesi che sono in possesso di questo tipo di armi tendono a non divulgare il numero esatto di testate a loro disposizione per questioni di sicurezza nazionale. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.