Ultime Notizie

Costi di cittadinanza in aumento nel 2016: una famiglia tipo ha speso 2.484 euro

Aumenti dei ticket, bollette dell'acqua più care e aumento delle addizionali Irpef sono le spese per i servizi basilari che hanno inciso maggiormente sui bilanci delle famiglie italiane. Secondo i dati forniti dal rapporto realizzato dall'Osservatorio nazionale Federconsumatori, un gruppo parentale composto da tre persone nel 2016 ha versato 2.484 euro per quelli che sono definiti costi di cittadinanza - comprendenti la sanità, i trasporti pubblici, il conferimento dei rifiuti e la fornitura dell'acqua. 


Questa cifra è stata confrontata con quella del 2014, rilevando un aumento del 3,58% che si è fatto sentire soprattutto in città come Roma (3.090,6 euro), Torino (2.953,3) e Genova (2.868,5) che già tre anni fa erano le prime per il costo dei servizi essenziali. Gli abitanti di Venezia, Palermo e Milano sono invece quelli che hanno speso meno, rispettivamente 2.127,2, 2.264,2 e 2.266 euro. Lo scorso anno un cittadino di Roma per usufruire dei servizi basilari ha versato il 24,4% in più rispetto alla spesa media e il 31,1% rispetto a uno di Venezia.


Nel 2016 i ticket per i farmaci sono aumentati del 10,86%, il servizio idrico integrato del 10,47% e l'Irpef del 8,24%. L'aumento dei costi per le addizionali comunali non sempre è corrisposto a un miglioramento dei servizi comunali su cui spesso incide la quantità delle risorse economiche a disposizione degli Enti pubblici. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.