Ultime Notizie

La guerra dimenticata nello Yemen

Nello Yemen, lo Stato più povero tra quelli che si affacciano sul Golfo Persico, è in corso da quasi due anni una guerra dura e sanguinosa che ha già mietuto molte vittime tra i civili e sta affamando la popolazione.


Molte organizzazioni umanitarie lanciano l'allarme per i civili, in modo particolare donne e bambini, che ormai sono ridotti allo stremo e non hanno più niente, nemmeno quel poco che basterebbe per sopravvivere come acqua potabile, cibo e medicinali. Nell'indifferenza della comunità internazionale e dei media in questo piccolo Stato la gente sta morendo letteralmente di fame e di sete, piegata dalle malattie che potrebbero essere curate con semplici farmaci diventati merci di lusso al mercato nero. Fino a poco tempo fa qualche nave carica di viveri riusciva ancora ad attraccare nei porti yemeniti, ma oggi questo è reso impossibile dalla guerra e dagli attentati che rendono il lavoro degli operatori umanitari troppo rischioso e dai ribelli di etnia houthi che controllano il sud del Paese ed impediscono a qualsiasi imbarcazione di avvicinarsi.


Il capo delle missioni umanitarie delle Nazioni Unite Stephen O'Brien ha lanciato un disperato grido di allarme per tutti quei cittadini yemeniti che stanno soffrendo per gli stenti, la bombe e gli attentati delle organizzazioni islamiste. O'Brien ha spiegato che ormai anche i rifornimenti sono diventati un'arma di guerra utilizzata dalle varie fazioni in lotta tra loro come mezzo di ricatto nei confronti dei nemici in quella che viene definita la battaglia dei porti.
Secondo le stime delle Nazioni Unite sarebbero almeno 7 milioni i civili a rischio carestia, mentre il bilancio della guerra segna già 7500 morti e almeno 40000 feriti gravi, e le scorte di cibo si stanno esaurendo molto rapidamente: tra tre o quattro mesi al massimo per molti yemeniti sarà la morte per fame.

Stephen O'Brien ha dichiarato che le Nazioni Unite hanno più volte richiesto fondi straordinari per proteggere la popolazione yemenita, ma fino ad oggi tutti gli appelli sono rimasti inascoltati e la carneficina nello Yemen va avanti senza che nessuno faccia qualcosa per fermarla.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.