Ultime Notizie

"Lontano, lontano, lontano": il nuovo singolo di Alessio Caraturo

"Lontano, lontano, lontano" è poesia, magia. Alessio Caraturo, grande cantautore, torna sulla scena musicale con un brano che commuove, che emoziona. È un bilancio della propria esistenza, un’analisi delle varie età della vita effettuata mediante un cammino coronato da riflessioni profonde. 
“Lontano, lontano, lontano… L’avrò detto un milione di volte ma non a te.
Lontano, lontano, partiamo… L’avrei detto un milione di volte ma solo a te”.



Come location del videoclip, un ambiente siciliano ameno che sa di mare puro e di rocce aspre e dure – analogia con la vita, talvolta bella da morire e talvolta difficile? – e l’Hotel “Atelier sul mare” – un vero e proprio museo d’arte contemporanea. Proprio in questo Atelier si può pensare, riflettere… fare un bilancio.
“Solo, da solo rifaccio il conto e tutto sommato la storia mia somiglia a te”. Un cielo stellato, un mare con le sue onde che ballano, un prato, una costa frastagliata.


Siamo al 38° parallelo. Uno scenario di rara bellezza nel quale la cultura e la presenza umana si incontrano con una natura incontaminata e incantata. I monti dei Nebrodi, la piramide posta in cima all’altura del piccolo paesino di Castel di Tusa… il nostro sguardo si perde, viaggia. Ed è tempo, proprio per noi che guardiamo questi luoghi magici e sentiamo questa melodia magnetica, di fare, appunto, un bilancio.
Colori, profondità, gesti e sguardi. Partire, cambiare, tornare, restare. La stessa espressione in viso di quando ci si domanda qualcosa cercando di trovare la risposta nel proprio cuore che batte. 



“Faccio il bilancio e quello che manca al solito è un pezzo di me”. C’è malinconia e c’è romanticismo, in quell’io che è sempre diverso in ogni stanza e che dona ad Alessio barchette di vari colori. È un dialogo, il loro, un silenzioso dialogo che è pregno di significati profondi. C’è il bianco che significa tutto, da cui parte tutto: la purezza infantile, la luce del giorno, la salvezza dell’eroe, l’intervento di una forza benefica; abbiamo poi il verde, lo smeraldo della giovinezza spensierata e speranzosa; infine, il blu della maturità, una maturità che porta con sé saggezza, comprensione e i pensieri della vita intera. In esso, in quel blu che ricorda il mare e il cielo, possiamo andare oltre la stessa dimensione umana. 
Un significato simbolico dove c’è mitologia, utopia, leggenda… Caraturo crea un brano melodioso, emozionale, ambizioso. 



“Raffinato e romantico, in equilibrio tra la new wave anni '80 e il suono più aggressivo delle band d'Oltremanica, Caraturo presenta un progetto ambizioso che vuole affermare la musica d’autore come un concetto fruibile da tutti perché la buona musica è universale” - precisano alla New Music International. 
L’album 38° parallelo, di prossima uscita, vede la firma di Alessio con quella del suo produttore Seba – reduce dalla collaborazione nell'ultimo album dell'amico Mario Venuti di cui è co-produttore e co-autore. 
E sul prossimo album? Ci è stata data un’anticipazione, anche se per saperne di più dovremo attenderne l’uscita… Il disco è inteso come un viaggio, intimo talvolta e altre volte gioioso attraverso le sfaccettature del pop, e le atmosfere elettroniche si alternano ad alcune più classiche. Lo stesso Mario Venuti firma uno dei brani dell’album. 

Federica Cabras

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.