Attacchi di cuore, la causa principale dei decessi in Italia - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Attacchi di cuore, la causa principale dei decessi in Italia

Share This
Sono state le malattie cardiovascolari la causa principale di decesso tra il 2003 e il 2014. I dati sono stati raccolti dall'Istat e forniscono un quadro delle malattie che colpiscono la popolazione italiana e provocano gran parte delle morti per cause naturali. 


Nel periodo considerato c'è stata una diminuzione del 35% dei trapassi causati da ischemie al cuore, problemi cerebrovascolari e altre patologie del sistema cardiaco. Sono aumentate anche le morti per setticemia, soprattutto tra gli anziani con malattie croniche, problemi neurodegenerativi e Alzheimer. Nonostante il miglioramento delle terapie, il cancro uccide ancora: i peggiori killer sono il tumore alla prostata per gli uomini con 7.174 decessi, e quello alla mammella per le donne (oltre 12mila morti).


In tutta la penisola tra 2003 e 2014 si è livellato il numero di trapassi per cause cerebrovascolari, cancro a trachea, bronchi e polmoni e per malattie alle vie respiratorie. Cardiopatie, ipertensione e diabete colpiscono in modo particolare alcune zone d'Italia, determinando differenze tra Nord e Sud. 
Infine, lo studio dell'Istat ha messo in evidenza il calo delle morti per malformazioni e problemi respiratori tra i neonati, ma anche la crescita dei decessi infantili causati da infezioni. 


Post Bottom Ad

Pagine