Mercato immobiliare, trend positivo per il settore nel 2016 - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Mercato immobiliare, trend positivo per il settore nel 2016

Share This
Case un po' più grandi, acquistate accendendo un mutuo in media da 120mila euro e contratti di affitto con durata di almeno tre anni fanno crescere il mercato immobiliare italiano. Lo scorso anno le transazioni economiche effettuate per l'acquisto e la vendita di case e appartamenti sono aumentate (+18,9%) rispetto agli anni precedenti, toccando quasi 90 miliardi di euro. 


Il trend positivo del settore è dovuto anche a fattori come il calo dei prezzi dei prestiti bancari e alla capacità della maggior parte delle famiglie (74%) di coprire con il proprio reddito le spese per le rate annuali dei mutui. Tutti aspetti che hanno contribuito al miglioramento dell'indice di affordability che fotografa la tendenza all'acquisto di immobili a uso abitativo dei nuclei familiari. 
Dal Rapporto immobiliare residenziale 2017 si evince che la maggior parte degli italiani sceglie di comprare abitazioni con una superficie che si aggira tra i 100 e i 120 mq, come dimostra il sensibile aumento della metratura media che nel 2016 è aumentata di 1,4 mq, passando da 105,2 a 106,6 mq. Per i locali in affitto invece si opta in genere per spazi di circa 90 mq. 


Il mercato immobiliare segna una crescita in quasi tutte le regioni della penisola; soprattutto nel Settentrione gli acquisti avvengono facendo ricorso ai mutui bancari: ciò è dovuto al fatto che nelle zone del Sud i tassi di interesse sono tendenzialmente più alti rispetto a quelli del Nord. La spesa per la rata mensile è diminuita, arrivando all'incirca a 570 euro. 
Nel 2016 sono stati affittati quasi due milioni di immobili.


Post Bottom Ad

Pagine