Ultime Notizie

Mobilità sociale, molti italiani temono di perdere il proprio status

Crisi e incertezza economica rendono molti italiani insicuri sul proprio futuro. Secondo uno studio condotto dal Censis e incentrato sulle soluzioni per ripristinare la mobilità sociale, la maggior parte della popolazione del Belpaese ha paura di non riuscire a mantenere alcune prerogative del proprio status, finendo così per avere meno potere economico e opportunità.


Sono soprattutto i componenti della classe media e dei lavoratori a temere di scendere a un livello inferiore nella scala sociale: secondo la ricerca, il 65,4% delle persone della piccola e media borghesia e il 67,5% degli operai ritiene di poter perdere sicurezza finanziaria a causa della congiuntura sfavorevole: per questo molti corrono ai ripari cercando di risparmiare per avere liquidità a disposizione. 
Negli ultimi dieci anni il cash subito pronto è cresciuto di 133 miliardi di euro, una cifra che equivale a tre volte il Pil della Croazia. Per gli italiani ci sono molte più possibilità di scendere nella scala sociale che non di risalire, fatto che genera insicurezza e rallenta l'uscita dalla crisi. Il 69,3% dei giovani è condizionato dal possibile declassamento, ma anche la maggior parte degli adulti tra i 50 e i 60 anni e gli anziani. Di recente anche molti benestanti avvertono l'insicurezza del sistema economico e politico.


Fino ad alcuni anni fa la mobilità sociale era maggiore: i soggetti che fanno attualmente parte della classe più ricca provengono per il 35,5% dal ceto medio e per il 22,6% dalla classe dei lavoratori.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.