Ultime Notizie

Bambino di 10 anni contrae il tetano: primo caso in Italia dopo 30 anni

Il primo caso di tetano in Italia dopo 30 anni si è verificato ad Oristano in Sardegna, ad ammalarsi un bambino di 10 anni. Il minore si trovava in vacanza con la famiglia quando è caduto dalla bicicletta e si è procurato una ferita alla fronte; una volta arrivati in ospedale i genitori si sono rifiutati di far fare la profilassi antitetanica al figlio. La malattia quindi ha avuto il tempo di svilupparsi, con un periodo di incubazione che va tra i 3 ai 21 giorni. 
Il bimbo è ricoverato in ospedale e non è in pericolo di vita. Scoppia ancora la polemica sui vaccini, essendo il bambino non vaccinato per questa malattia. 


Cosa è giusto fare per i propri figli? Il tetano è una malattia da tanti anni tenuta sotto controllo da un vaccino efficace, ma rischia di aumentare la sua diffusione a causa dei tanti bambini non vaccinati per paura degli effetti collaterali.

Il tetano in dettaglio
Il tetano una malattia acuta causata dal batterio Clostridium Tetani, che genera spore molto resistenti all’ambiente. Ci si può infettare tramite gli animali erbivori, specialmente il cavallo, nel cui intestino il batterio è ospite permanente. Quindi basta un contatto con le loro feci, o comunque con il terreno e gli oggetti che vengono a contatto con esso. Un altro modo per infettarsi sono le lesioni cutanee provocate da oggetti contaminati.



Quali sono i sintomi?
Il tetano si manifesta con la contrazione spastica di tutti i muscoli fino ad arrivare a quelli respiratori, quindi progressivamente il batterio va a paralizzare l’individuo. Una volta che paralizza i muscoli vitali, porta alla morte.

Come si cura o previene?
Tramite profilassi antitetanica o comunque il modo migliore per evitare la malattia è quello di fare il vaccino antitetanico, che si deve ripetere ogni 10 anni per aver la maggior efficacia e protezione possibile.
La vaccinazione è molto consigliata perché si tratta di una malattia che ha un decorso abbastanza brutto e doloroso per chi la contrae. È bene ricordare che il tetano non è una malattia infettiva.


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.