Ultime Notizie

I Paesi del Golfo interrompono le relazioni diplomatiche con il Qatar

La situazione in Medio Oriente diventa sempre più tesa e questa volta ad essere al centro dell’attenzione internazionale è lo stato del Qatar.
Questa mattina Arabia Saudita, Egitto, Emirati Arabi, Bahrein e Yemen hanno interrotto le relazioni diplomatiche con il Qatar. Il piccolo ma ricco stato sul Golfo Persico è accusato di sostenere economicamente e militarmente i miliziani dello Stato Islamico e gli affiliati di Al Qaeda, in particolare il gruppo Nusra Front. La richiesta è stata avanzata da Bahrein ed Arabia Saudita e, a catena, seguita dagli altri Paesi. Tra le motivazioni, quella di “proteggere la sicurezza nazionale dal pericolo del terrorismo e dell’estremismo”.



Il Qatar replica, attraverso la voce del primo Ministro, che la decisione “è assolutamente ingiustificata e basata su affermazioni e accuse prive di fondamento”. E, dopo avere rassicurato i cittadini sul fatto che ciò non inciderà sulla loro quotidianità, ha aggiunto, secondo quanto riportato dalla tv locale Al Jazeera, che “l’obiettivo di questa mossa è chiaro: vogliono imporre una custodia sul Qatar, violandone la sovranità”.

Il Segretario di Stato americano, Rex Tillerson, ha invitato tutti i Paesi del Golfo a risolvere eventuali divergenze attraverso il dialogo. E sulla guerra in Siria ha commentato: “Non mi aspetto che ciò avrà un impatto significativo nella lotta contro il terrorismo nella regione o a livello globale”. Ma i Paesi del Golfo appaiono piuttosto fermi nella decisione.

L’Arabia Saudita ha chiuso le frontiere di terra, lo spazio aereo ed il traffico marittimo con il Qatar, mentre la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi, Etihad Airways, ha annunciato che tutti i voli da e per Doha, capitale del Qatar, saranno cancellati a partire dalle 2:45 di martedì, ora locale. Egitto e Bahrein annunciano di volere adottare le stesse misure.
Due settimane il tempo dato ai cittadini del Qatar presenti in Arabia Saudita, Egitto, Bahrein ed Emirati Arabi, per lasciare i Paesi del Golfo. Meno quello concesso ai diplomatici presso le ambasciate: soltanto 48 ore.



Il Qatar è stato espulso anche dall’alleanza a guida Saudita che combatte i terroristi del gruppo Houthi in Yemen. Anche questa volta, l’accusa è quella di favorire con armi e denaro il terrorismo, l’estremismo e le organizzazioni settarie.

Secondo quanto riportato da BBC, a scatenare questa crisi diplomatica senza precedenti sarebbero state le affermazioni dell’emiro del Qatar, Sheikh Tamim bin Hamad Al Tha, che avrebbe espresso il suo sostegno all’Iran, considerato un sostenitore dell’ISIS, ad Hamas, organizzazione terroristica palestinese, Hezbollah, partito sciita libanese, ed Israele. L’emiro avrebbe persino lasciato intendere che la permanenza di Donald Trump alla casa Bianca non sarebbe durata a lungo. Il Qatar ha subito smentito tali affermazioni precisando che si sarebbe trattato di un hacker. Le tv locali, dunque, e i media di informazione sarebbero stati vittima di un cyber attacco. A questa spiegazione non hanno creduto, però, i Paesi del Golfo, che due settimane fa hanno bloccato l’accesso a tutti i siti di informazione del Qatar, inclusa Al Jazeera. Il Qatar, infatti, è accusato di diffondere, attraverso i suoi media, messaggi di gruppi terroristici.



BBC ricorda che durante l’ultima visita di Donald Trump a Riyad, capitale dell’Arabia Saudita, il presidente americano aveva incoraggiato i paesi musulmani del Golfo ad assumere un ruolo guida nella lotta al terrorismo, accusando al contempo l’Iran di destabilizzare il Medio Oriente. Ed è proprio alle relazioni tra Iran e Qatar che i Paesi del Golfo guardano con sospetto.
L’Iran tuttavia interviene nella disputa diplomatica condannando sia l’interruzione dei rapporti diplomatci che la chiusura delle frontiere. “Non è un modo per risolvere la crisi”, twitta Hamid Aboutalebi, vice capo dello staff del presidente iraniano Hassan Rouhani. “Come ho detto prima, l’aggressione e l’occupazione non porteranno altri risultati se non l’instabilità”.
Intanto, la borsa del Qatar ha registrato questa mattina un crollo drammatico.


Anna Rita Santabarbara

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.