Ultime Notizie

La miracolosa azione dimagrante di acqua e limone

Nel web è possibile trovare numerosi articoli in merito agli effetti benefici di acqua calda e limone appena desti nell’adozione della dieta alcalina. Infatti si legge che tale bevanda accelera il metabolismo e scioglie i chili di troppo. 


I benefici sono reali
In primis tale bevanda ha una indubbia azione disintossicante. Il termine detox, nella maggior parte degli articoli presenti sul web, viene impiegato impropriamente per il trattamento di condizioni inesistenti. L’uso di questo termine tecnico quando si parla della miracolosa bevanda trova il suo fondamento nel limonene, un composto presente nella buccia del limone che, in topi da laboratorio, si è dimostrato capace di aumentare la produzione di alcuni enzimi epatici coinvolti nella disintossicazione. La quantità di limonene contenuta in un bicchiere di acqua e limone però non è così rilevante per poter ottenere un effetto benefico sui nostri enzimi epatici. La bevanda si dice che abbia un’azione alcalinizzante. Il sangue ha un pH fisiologico compreso tra 7,38 e 7,42. Tale range viene mantenuto da meccanismi automatici (respirazione e attività renale). Malfunzionamenti degli apparati coinvolti nella regolazione del pH fisiologico causano uno stato di acidosi metabolica o, al contrario, di alcalosi che rischia di portare alla morte in breve tempo. A seconda del tipo di dieta è possibile alzare o abbassare il pH di saliva e urine, ma non del sangue o del resto dell’organismo (come alcune diete promettono di fare). 



Bere acqua calda e limone fa perdere peso
Studi come quello condotto dall’Academy of Nutrition and Dietetics lo escludono a gran voce, ma se questa bevanda viene consumata come sostituto naturale di una bibita ad alto contenuto zuccherino, sì. Bere acqua calda e limone è inoltre una buona fonte di vitamina C. Se l’intento è quello di prevenire il raffreddore è bene ricordare che alcuni studi scientifici suggeriscono che la vitamina C, in realtà, non previene l’insorgenza dei sintomi. Il rischio di sviluppare il raffreddore, assumendo la vitamina C, risulta invece ridotto del 50% solo in soggetti che vivono in condizioni climatiche estreme. Inoltre bere acqua calda e limone, alla lunga, danneggia lo smalto dei denti e quindi è consigliabile utilizzare una cannuccia.


Dott.ssa Daiana Rizzo (Biologa nutrizionista)

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.