Ultime Notizie

Turchia, autobus per sole donne

L'islamizzazione progressiva della società turca investe anche i trasporti pubblici: in alcune città particolarmente religiose ci saranno autobus, tram e metropolitane separate per uomini e donne. Le donne potranno viaggiare su carrozze e mezzi a loro dedicati senza mai incontrarsi con gli uomini, come vuole la più rigorosa interpretazione della legge islamica.


Nella città di Bursa, una delle più devote, presto ci saranno vagoni della metropolitana separati per uomini e donne; l'amministrazione cittadina ha fatto sapere che questa novità deriva dall'esigenza di “soddisfare una precisa richiesta della cittadinanza”.
Oggi in tutte le principali città turche stanno aprendo sono ristoranti dove donne e uomini mangiano in sale diverse e saloni per le feste, soprattutto per matrimoni e sunnet, la circoncisione, che prevedono la rigida separazione dei sessi.
Nel mese di maggio il Presidente del Parlamento turco, Ismail Kahraman, ha dichiarato che la nuova costituzione “non dovrà mai essere laica” ed ha organizzato due iftar, cioè la cena rituale che rompe il digiuno dopo il mese sacro di Ramadan, una per i deputati uomini e l’altra per le colleghe donne, rigorosamente separati.
Sui cancelli di un liceo della città di Konya è apparso un cartello che dice: “ Nell’anno scolastico 2017-2018 le lezioni proseguiranno con le ragazze separate dai ragazzi”.

Nonostante neghi l'evidenza il Presidente Erdogan sta trasformando la Turchia in uno Stato molto vicino alla religione, quasi teocratico, in cui la fedele e rigorosa interpretazione del Corano diventa la base su cui costruire la vita quotidiana, sia pubblica che privata. È evidente che stanno per essere cancellate quelle norme che facevano della Turchia uno Stato laico pronto per entrare a pieno titolo nel club dei Paesi occidentali per sostituirle con altre che renderanno il Paese profondamente religioso e sempre più legato alla cultura islamica, lontano dai valori di laicità che ha fino ad adesso propugnato e più simile a tanti altri Stati del Medio Oriente in cui potere religioso e potere politico sono quasi indistinguibili. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.