Ultime Notizie

Elezioni in Germania, la Merkel corre verso la quarta vittoria

La cancelliera di ferro, Angela Merkel, ci riprova per la quarta volta, domani sarà il grande giorno delle elezioni in Germania e ancora una volta è lei la favorita per la vittoria. Ha vinto anche l’ultimo confronto televisivo con il suo avversario, Martin Schulz. Nonostante tutto la Merkel è sempre in gara e sembra non voler ancora mollare ancora le redini del governo.
Ma ci sarà una novità per la prima volta al Bundestag, parlamento tedesco, entrerà Alternative Fur Deutschland, il partito di estrema destra, xenofobo e in odore di filo-nazismo. Secondo i sondaggi, le proporzioni per questo partito potrebbero essere tra il 70 e 80 deputati, ma anche 100 nella camera bassa. Quindi potrebbe diventare la seconda forza politica, dopo il partito della cancelliera.
La Merkel sembrerebbe correre verso la vittoria, nonostante i fischi alla fine della campagna elettorale ricevuti a Monaco di Baviera e il lancio di pomodori nelle scorse settimane. Il suo rivale Martin Schulz, ex presidente del parlamento europeo e leader dei socialdemocratici, la attacca dicendo che ha sottovalutato i problemi della Germania e accentuato il distacco tra i privilegiati e le classi meno fortunate.
Secondo i sondaggi i voti sarebbero cosi ripartiti: il 36 % al CDU (il partito della Merkel), il 22% al Spd (il partito di Schulz) e infine l’11 % al partito xenofobo, Afd.



COME SI VOTA

Il sistema elettorale tedesco chiama i cittadini a votare ed eleggere i 588 membri del Bundestag, la camera alta del parlamento. E’ un sistema proporzionale personalizzato con meccanismi di correzione. Il cittadino esprime due voti.
Nel primo caso, si vota il candidato preferito nella propria circoscrizione e chi ottiene più voti, vince. Nel secondo caso, si sceglie un partito politico i cui candidati al cancellierato sono indicati in precedenza. I 588 seggi sono assegnati ai partiti in base ai risultati del secondo voto con soglia di sbarramento al 5%. Invece chi siede nei seggi è scelto dal primo voto in base al secondo.

PROGRAMMI DI SCHULZ E DELLA MERKEL

Riguardo alla sicurezza sono concordi nella necessità di potenziare le forze di sicurezza assumendo quindicimila nuovi agenti di polizia in tutto il paese. Sul tema dell’immigrazione il partito della Merkel vuole creare una legge per regolare l’arrivo di forza lavoro specializzata secondo il modello australiano. Questo sostanzialmente è quello che vuole fare anche Schulz.
Per il partito della cancelliera è molto importante la questione occupazione, infatti, punta a una piena occupazione e con solo il 3% di disoccupazione. Mentre Schulz propone il diritto a un’ulteriore fase di formazione per chiunque perda il lavoro e non riesca a trovarne uno nuovo nel lasso di tre mesi.
C’è una cosa in cui sono discordi, se il partito della Merkel vuole aumentare la spesa nel campo della difesa, dall’1,26 % al 2 % del pil come richiesto dagli Stati Uniti, Schulz invece ritiene di spendere quei fondi per la scuola e per progetti di infrastrutture nazionali.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.