Ultime Notizie

La BBC sfida Kim Jong-Un: nasce il notiziario libero coreano

La BBC sfida ancora un regime dittatoriale, in particolare quello di Kim Jong-Un. La tv di Stato britannico, infatti, prevede di inserire un libero notiziario in coreano, unendolo ai notiziari già presenti in diverse lingue. Un modo per sfidare il governo nordcoreano e insieme contrastare la diffusione della propaganda del dittatore e aggirare la censura. Il costo di questo servizio sarà pari a 289 milioni di sterline, cioè nientemeno che 315 milioni di euro e il coreano sarà solo una delle undici lingue che saranno attivate per festeggiare nel 2022 il centesimo anniversario della fondazione dell’emittente.


La BBC non è nuova a questi “esperimenti”, già nel 1941 divenne una fonte preziosa contro la propaganda nazista e fascista con Radio Londra. Il notiziario era trasmesso in quarantacinque lingue e aggirava la censura, ovviamente tutto quello che si sentiva era trasmesso in forma di codice morse, quindi era da interpretare. Un metodo per evitare di essere capiti dai nemici e quindi di conseguenza rischiare di essere intercettati.
In ogni caso, già Cina e Russia si sono attrezzate per inviare i loro messaggi a Pyongyang e mancava una voce dell’Occidente, che è in silenzio. Pure gli Stati Uniti compirono opera d’informazione durante la guerra fredda quando l’Europa dell’est era senza notizie a causa del Cremlino e nacquero così “Voice of America” e “Radio Liberty”.


Il direttore della BBC, Tony Hall, intervistato a proposito di questo progetto, ha dichiarato: “Una giornata storica per noi e per il giornalismo”. Pensando a questa iniziativa non possiamo non ritornare ai ricordi del passato quando di nascosto si ascoltava Radio Londra e ora magari qualche coreano farà così con il notiziario di BBC World. Sinceramente dopo settant'anni non si sarebbe mai pensato di ritornare a questo punto.

Intanto vedremo gli sviluppi della situazione nordcoreana che si fa sempre più incandescente man mano che passano i giorni. Intanto la Corea del Sud ha annunciato che avrebbe in progetto di uccidere il dittatore nordcoreano entro la fine dell'anno: non è la prima volta che lo minacciano.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.