Ultime Notizie

Elezioni in Austria: Sebastian Kurz in testa nei sondaggi

Il 15 ottobre sarà la volta delle elezioni in Austria per eleggere il nuovo cancelliere e quindi il nuovo parlamento. Anche in questo Paese tirano venti abbastanza xenofobi e populisti come nel resto d’Europa.
Il più quotato nei sondaggi viene dato con 33 punti, si tratta del 31enne leader del partito popolare, Sebastian Kurz, in vantaggio sul socialdemocratico cancelliere uscente Christian Kern e sull’ultranazionalista Heinz-Christian Strache. Il giovane Kurz è già ministro degli Affari Esteri dal 2013 e ha preso in mano le redini del partito popolare portandolo in alto nei sondaggi. Questo risultato è dato anche dal fatto che nei riguardi degli immigrati si sono posti in profonda discordia con i precedenti popolari, arrivando a proporre di limitare le prestazioni sociali addirittura ai cittadini dell’Unione europea. Questa metamorfosi ha portato anche a un cambiamento nel colore del partito, abbandonando il nero per il turchese.

Il giovane Kurz è stato definito il "Macron austriaco" e si è imposto subito come rinnovatore, ha imposto le sue regole al partito e si è fatto eleggere all’unanimità, ma - cosa importante per un politico - ha capito i tasti da toccare per convincere i propri cittadini a votarlo. In particolare, per il problema dell’immigrazione vuole regole più stringenti, oltre a rinegoziare gli accordi con Bruxelles per l’accoglienza ai rifugiati. Una cosa è sicura, Kurz non vuole più allearsi con i socialdemocratici per formare il governo ma creare un governo di minoranza solo con i popolari e quindi rimarcare ancora una volta la sua estraneità all’establishment, tipico dei populisti che vogliono mostrarsi come candidati contro il sistema.
Una cosa sicura è che Strache, con il suo Partito della Libertà, ci sarà e bisognerà farne i conti; tra l’altro sia Kurz che il cancelliere Kern sono più che propensi a un accordo con l’ultradestra. Sicuramente non una bella situazione per i profughi e per i rapporti dell’Austria con l’Unione Europea che in uno scenario simile sarebbero molto difficili.





Chi è Sebastian Kurz?

Kurz, figlio di un ingegnere e di un’insegnante, è entrato presto nella macchina politica. Studia legge ma non si laurea per continuare la carriera politica e a soli 24 anni è già sottosegretario, a 28 anni ministro degli Esteri. Quello che potrebbe essere il più giovane leader europeo a soli 31 anni, quindi ancora più giovane dell'attuale presidente francese, Macron.
Le sue idee sono chiare: rimandare a casa tutti gli immigrati e portare a zero l’immigrazione in Austria, oltre a voler mandare l’esercito alle frontiere dell’Unione Europea. Un altro suo impegno è di voler aiutare i migranti a casa loro tramite un blocco della rotta mediterranea. Da non dimenticare la sua vena patriottica e la volontà di portare l’Austria a contare di più in Europa. 
Insomma niente di nuovo, i temi sono sempre gli stessi nell'ultimo periodo, triti e ritriti, che però fanno sempre breccia nelle persone e non fanno presagire nulla di buono.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.