Ultime Notizie

L'Italia fuori dalla recessione, nel 2017 in crescita la produzione industriale e i consumi di beni e servizi per il benessere

L'Italia sembra essere uscita dalla crisi con la crescita del settore manifatturiero e i dati positivi relativi ai consumi, soprattutto per i servizi che riguardano il benessere e l'intrattenimento. Il Censis ha pubblicato il “51° rapporto sulla situazione sociale del Paese” che evidenzia gli aspetti che condizionano maggiormente i modi di vivere degli abitanti della penisola: nonostante i segnali favorevoli in campo economico, la popolazione italiana nel 2015 (-130.061 unità) e 2016 (-76.106) è diminuita a causa del calo della natalità e dell'incremento dei trasferimenti all'estero, triplicati rispetto al 2010, passando da 39.545 a 114.512. Confermato anche il consolidarsi dalla fascia d'età over 64 che raggiunge ormai i 13,5 milioni. 



I dati demografici non proprio positivi non hanno però fermato la crescita della produzione industriale che nel primo semestre di quest'anno ha registrato un +2,3%, dato che viene addirittura incrementato nel periodo giugno-settembre con un +4,1%. A dare slancio al settore sono soprattutto le lavorazioni manifatturiere (materiali da costruzione in terracotta, cuoio, prodotti da forno, calzature, mobili, macchinari) che vengono esportate all'estero. Fanno crescere il marchio del made in Italy pure le creazioni di moda, i prodotti tipici alimentari e il design nell'arredo.


La ripresa del settore secondario si riflette anche il potere di acquisto delle famiglie italiane che tra il 2013 e il 2016 hanno speso 42,4 miliardi di euro per beni e servizi che migliorano la qualità quotidiana della vita. Nell'ultimo anno sono stati spesi: 80 miliardi di euro per la ristorazione, quasi 30 miliardi per la cultura e gli intrattenimenti, 25,1 miliardi per la cura della persona, 25 miliardi per i soggiorni alberghieri e 6,4 per pacchetti vacanze. Gli italiani non possono più fare a meno di viaggiare per staccare dalla routine lavorativa, frequentare ristoranti e trattorie, acquistare dispositivi di nuova generazione, praticare attività sportive e attivare abbonamenti pay tv o a piattaforme web di intrattenimento. 

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.