Ultime Notizie

Vanterrania e il suo Electronix, un album che fonde rock ed electro

Giovanni Brancati, alias Vanterrania, è nato a Scicli (RG) il 14/10/1975 ed è vissuto nel Catanese. Giovanni ha dato inizio al proprio percorso artistico come chitarrista negli anni '80 del secolo scorso collaborando con varie rock band della zona e cimentandosi in concerti nelle piazze e serate in vari local. In seguito Vanterrania ha iniziato un percorso di sperimentazione basato sull’uso di sequencer, synth e chitarre.
Vanterrania con la sua musica rende esplicita una grande voglia di creare e sperimentare nuovi suoni mettendo insieme punk, industrial, electro, ambient, minimal e tanto altro ancora. Vanterrania offre un approccio musicale con due anime essenziali, rock ed elettronica, in un connubio oltremodo originale e anche insolito. Vanterrania ama pensare alla musica e alla sperimentazione come tecniche artistiche con le quali ibridare generi musicali anche diversi fra loro.


"Electronix" è stato composto principalmente con l'intenzione di fondere "rock ed elettronica", come già accennato sopra, creando così un contesto musicale molto alternative. Vanterrania ha cercato di concepire "Electronix" con la massima naturalezza possibile, cercando di mettere in risalto soprattutto le proprie attitudini, sonorità e studi sperimentali. Electronix offre all'ascoltatore chitarre distorte, un uso massiccio di flanger, equalizzazioni sonore cupe ma anche ammalianti. L'incedere delle canzoni è spesso ripetitivo ma mai freddo e rigido, anzi l'incedere delle canzoni di questo artista esprime tante emozioni e sensazioni sotto forma di onde sonore. Inoltre, l'impressione principale che ho avuto ascoltando Electronix è che i paesaggi virtuali che crea Vanterrania ti avvolgono come una sorta di tessuto electro magico e fatato e allo stesso tempo anche inafferrabile. Le distorsioni e i tappeti sonori sono tanto criptiche e sembrano condurci in una dimensione esistenziale davvero lontana da quella viviamo tutti i giorni, una dimensione esistenziale, perciò, surreale e anche dal sapore tanto intellettuale.



La musica di Vanterrania non è facile da discernere: è oscura, è profonda come l'inferno dantesco. Ad ogni canzone sembra di scendere sempre più in basso, sembra di entrare sempre più in essa. Il suo inferno( sonoro), però, fa entrare anche bagliori di luce sferzante. A mio parere, "Electronix" è un'opera per un pubblico di persone che ama sonorità particolari, eccentriche, singolari, sonorità che racchiudono un discreto senso del mistero, sonorità che racchiudono anche una sorta di tensione di natura metafisica, una tensione che conduce senza dubbio ad un appagamento interiore.

A cura di Chaos


Tracklist:
01) Cyber - 05:44
02) Data Wave - 02:03
03) Electronix 09 - 04:04
04) Enigma - 03:01
05) Field - 03:36
06) H2o - 05:18
07) High Voltage - 06:16
08) On - 09:27
09) Robot - 08:13
10) Mega - 03:51
11) Virtual Love - 02:58
12) Mechanical Arms – 02:11

Weblinks:

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.