Elezioni a Fiumicino: il bilancio dei primi 5 anni di Montino - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Elezioni a Fiumicino: il bilancio dei primi 5 anni di Montino

Share This

Mancano poco più di due mesi alle attesissime elezioni amministrative che vedranno i cittadini di Fiumicino chiamati a scegliere il prossimo primo cittadino della città romana. A partecipare alla prossima tornata elettorale, in programma il prossimo 10 giugno, c’è il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.
L’attuale primo cittadino di Fiumicino ha annunciato, attraverso il proprio profilo Instagram, la nuova candidatura a sindaco per cercare di portare a casa il secondo mandato da sindaco in quel di Fiumicino. La città capitolina, sede del rinomato aeroporto internazionale della capitale, è un Comune che conta quasi 80 mila abitanti e che si estende sul litorale laziale offrendo scorci meravigliosi. Esterino Montino vestirà la fascia da sindaco fino al prossimo giugno, ma sta già lavorando al programma elettorale da mettere in pratica in caso di riconferma per il prossimo quinquennio.


Esterino è stato un sindacalista, salvo poi approdare alla carriera politica che ha onorato ricoprendo vari ruoli, tra cui anche quello di Senatore, militando tra le fila dei Democratici di Sinistra, dell’Ulivo poi, fino ad approdare al Partito Democratico. In ultimo, nel 2013 ha ottenuto la poltrona di primo cittadino di Fiumicino. Durante la sua consiliatura sono stati raggiunti risultati importanti, ovviamente grazie anche all’appoggio ricevuto da tutta la Giunta ed il Consiglio Comunale. Nel programma politico presentato cinque anni fa è stato da subito chiarificato il suo intento di voler rendere il Comune di Fiumicino più vivibile e sicuro
Sin dal primo giorno dopo aver vinto le elezioni, Esterino Montino ha deciso di dedicarsi in primis ed alla sua gente sulle questioni sociali che meritavano la massima attenzione. Per quanto riguarda le scuole, a causa degli istituti scolastici fatiscenti a Fiumicino, Montino ha chiesto aiuto a Virginia Raggi, al fine di cercare di intervenire per migliorare le strutture usate dai giovani.
Esterino Montino si è rivelato molto attento alla questione della violenza sulle donne, favorendo l’apertura di un’associazione in loro favore e molto attiva sul territorio. Il sindaco ha poi sostenuto a lotta per il riconoscimento delle unioni civili tra persone dello stesso sesso, sancito dalla legge proposta da Monica Cirinnà, che non è soltanto una compagna di partito di Esterino Montino ma ne è anche la moglie.
Esterino Montino ha poi iniziato nel 2016 una dura battaglia per impedire ai circhi di sfruttare gli animali nelle loro esibizioni. Inoltre si è impegnato in prima persona in una campagna condotta con il Comune di Roma per avere un migliore sistema di smaltimento dei rifiuti: in quell’occasione Montino dichiarò, nello specifico, che Fiumicino non è la discarica di Roma; tutto questo per tutelare la zona dall’inquinamento sempre crescente e renderla maggiormente vivibile agli occhi del cittadino. Il 2 gennaio del 2017 Montino ha inoltre inaugurato il viadotto che sta sorgendo al posto del famoso "Ponte del 2 giugno".

Post Bottom Ad

Pagine